Champions League, dall’anno prossimo 5 nuove regole

Adjust Comment Print

Come dire, o Fassone si sbriga a far cadere il mistero sul fantomatico presidente rossonero Yonghong Li, oppure per il Milan non sussiste alcuna speranza di una sentenza più mite. Dal prossimo anno si potranno effettuare 4 sostituzioni nelle partite a eliminazione diretta, ma esclusivamente durante i supplementari. Questa modifica non influenzerà le altre tre sostituzioni. I match inizieranno alle 21, ma durante la fase dei gironi, due partite di martedì e due di mercoledì inizieranno alle 18.55. Questo permetterà di avere a disposizione 12 sostituti in panchina (invece dei classici sette) per le finali in questione - dando così ai club e in particolare agli allenatori una maggiore elasticità nella gestione della squadra per la partita più importante della stagione.

Milan, nella corsa a Badelj si inserisce anche la Juventus
Si spalancano per lui le porte del Milan , che dovrebbe essere riuscito a muoversi in anticipo rispetto alla Lazio e a qualche club di Premier League sulle sue tracce.

Attenzione, questa potrà essere effettuata solamente nei tempi supplementari. Per quanto riguarda la registrazione dei giocatori (le liste Champions) dopo la fase a gironi di Champions League e Europa League, un singolo club potrà inserire in rosa tre nuovi calciatori idonei senza alcuna restrizione. Tutte le gare dell'ultima giornata si giocheranno in contemporanea. Sul sito istituzionale la Uefa ha rilasciato il comunicato, in cui si evidenziano le rettifiche che entreranno in vigore dalla stagione 2018/19 e che saranno applicate alla Champions League, all'Europa League e alla Supercoppa Europea. I posti messi in palio dalle qualificazioni saranno 6. Ogni squadra eliminata nelle qualificazioni di Champions League avrà una seconda possibilità in Europa League.

Comments