Dazi: impatto Italia limitato, in Usa 2% produzione

Adjust Comment Print

L'Unione Europea ha fatto sapere che risponderà con forza, "nelle prossime ore", ai dazi "inaccettabili" imposti dall'amministrazione americana. L'ufficialità è stata data dal segretario al commercio degli Stati Uniti, Wilbur Ross, che ha così confermato le indiscrezioni della vigilia.

Finora i paesi dell'Unione europea, il Canada e il Messico erano stati esentati dalla tariffa del 25% sulle importazioni in Usa di acciaio e da quella del 10% sulle importazioni di alluminio.

"Questo è protezionismo puro e semplice", quindi "gli Usa non ci lasciano nessun'altra scelta che l'imposizione" di contromisure. "La eventuale rappresaglia non avrà un impatto significativo sull'economia statunitense", ha aggiunto. "E' un brutto giorno per il commercio mondiale", ha aggiunto.

L'Unione Europea si era preparata da tempo all'eventualità che Trump imponesse i dazi e aveva anticipato - in caso di decisione statunitense - l'introduzione di tariffe su prodotti di importazione americana come bourbon e motociclette Harley Davidson, per un valore complessivo di circa 7 miliardi di euro l'anno.

Violenta la moglie davanti ai figli piccoli, choc nel Napoletano
Arrestato , l'uomo è comparso davanti al gip del Tribunale di Arezzo per svariati reati, tra cui quello di violenza sessuale. Il protagonista dell'aggressione è un uomo di 37 anni che viveva già separato dalla moglie da temo.

All'imposizione di dazi all'import reagisce anche il governo messicano, che ha annunciato misure equivalenti contro gli Stati Uniti. Così il presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker dopo i dazi Usa su acciaio e alluminio all'Ue.

Anche il Messico reagirà ai dazi americani con contromisure che prenderanno di mira prodotti americani tra cui generi alimentati come uva, mele, carne di maiale e laminati di acciaio. Così in una nota congiunta a margine della ministeriale Ocse a Parigi la commissaria Ue al commercio Cecilia Malmstroem e il ministro dell'economia del Giappone Hiroshige Seko.

Ora "non abbiamo altra scelta che preparare misure appropriate che adotteremo insieme ai nostri partner europei": lo dicono fonti del ministero francese dell'Economia, allineandosi alla condanna già espressa dalla commissione Ue dopo l'annuncio di Washington.

"Le ultime settimane hanno dimostrato che l'unità europea è molto solida" ed è "importante che la reazione europea sia più coordinata possibile", insistono a Parigi, "deplorando fortemente" che gli Usa siano andati avanti con "misure unilaterali invece di accettare le proposte che avevamo fatto".

Comments