Migranti: 35 morti in naufragio Tunisia

Adjust Comment Print

Sessantasette persone sono state salvate. Come riferisce l'agenzia Anadoli, nove sono le vittime: cinque persone sono state tratte in salvo e una è tuttora dispersa. In base a quanto si è appreso, il motoscafo ha registrato un'avaria nel distretto di Demre, nel golfo di Antalya, luogo molto frequentato dai turisti. Il ministero della Difesa tunisino ha detto che sono morti almeno 35 migranti; sembra che sull'imbarcazione, un peschereccio, ce ne fossero almeno 100 (ma stanno girando numeri anche più alti, su cui al momento non ci sono conferme). Le vittime sono due uomini, una donna e sei bambini. Il motoscafo era probabilmente diretto all'isola greca di Kastellorizo, davanti alla cittadina turca di Kaz. L'imbarcazione è naufragata alle 2.22 di mattina, al largo dell'isola di Kekova Geykova.

Lotito: "Per Milinkovic non bastano 100 milioni"
Siamo nella condizione di poterlo fare in modo sistematico, in relazione alle capacità e alle occasioni. Muoveva dito indice e dito medio della mano destra e corredava il tutto con un sorriso sardonico.

Nelle stesse ore della tragedia turca, i cadaveri di undici persone sono stati ripescati in mare al largo della Tunisia meridionale, mentre altre 67 persone sono state portate in salvo dai soccorritori intervenuti dopo la segnalazione di un barcone in difficoltà. Uno degli immigrati è annegato. Gli altri sopravvissuti sono stati recuperati dalle altre imbarcazioni avvistate tra ieri e oggi. Secondo le ultime stime dell'Onu, sono 660 i migranti morti quest'anno mentre tentavano di attraversare il Mediterraneo. Nei primi 4 mesi del 2018, un totale di 22.439 migranti hanno raggiunto le coste europee.

Comments