L’eruzione del vulcano del Fuego in Guatemala

Adjust Comment Print

Sarebbero almeno 25 le persone uccise dell'eruzione del vulcano de Fuego in Guatemala con un numero imprecisato di feriti, ma il bilancio è destinato a salire perchè c'è un elevato numero di dispersi. Ci fu così il famoso "anno senza estate" con ingenti danni all' agricoltura in Europa, Stati Uniti e Canada dove cadeva la neve anche in Maggio e Giugno. Il Coordinamento Nazionale per la Riduzione dei Disastri (Conared) in Guatemala, nel bollettino diramato alle 15 e 30 (ora italiana) ha dichiarato che la fase acuta dell'eruzione è conclusa. La cenere è caduta anche sul Guatemala City, che si trova a circa 44 km dal luogo dell'eruzione.

Il vulcano Fuego (Volcán de Fuego) raggiunge un'altitudine di 3.763 metri ed è costantemente attivo, sebbene con eruzioni molto più piccole e contenute di quella di questi giorni. Molte persone sono state travolte da lahar.

Migranti: 35 morti in naufragio Tunisia
Come riferisce l'agenzia Anadoli, nove sono le vittime: cinque persone sono state tratte in salvo e una è tuttora dispersa. Secondo le ultime stime dell'Onu, sono 660 i migranti morti quest'anno mentre tentavano di attraversare il Mediterraneo.

Ad aggravare la situazione anche le intense piogge che, mischiate alla cenere vulcanica, producono una sostanza che colpisce le vie respiratorie e inquina colture e corsi d'acqua.

Comments