Dream team Honda: Lorenzo insieme a Marquez nel 2019. Domenicali: "Ambientamento lento"

Adjust Comment Print

Classe 1985, in carriera Dani Pedrosa ha vinto tre titoli mondiali (uno in 125 e due in 250), sfiorando la vittoria del MotoGP in almeno tre occasioni, piazzandosi secondo nel 2007, nel 2010 e nel 2012.

Ora è ufficiale, Dani Pedrosa nel 2019 non correrà più per la Honda. "Ma nella vita abbiamo tutti bisogno di nuove sfide e sento che sia arrivato per me il momento di cambiare".

Daniel Pedrosa e Honda, una storia che va avanti da 12 anni, precisamente dal 2006, è clamorosamente giunta al capolinea. Ducati Claudio Domenicali due settimane fa, l'addio di Lorenzo a Borgo Panigale sembrava scontato nonostante la vittoria al Mugello: "Ormai è troppo tardi", aveva confermato il maiorchino a fine gara.

Marco Cecchinato ha battuto Djokovic ed è in semifinale al Roland Garros
Scambio lungo, Nole va a rete, Cecchinato prova a passarlo ma il serbo agguanta e chiude con una spettacolare volée di rovescio. Con coraggio ancora Cecchinato regge e poi piazza un dritto al volo degno del miglior Lendl per l'8-8.

Al di là di questo aspetto di cui bisogna dargli i giusti meriti, la situazione dell'anno prossimo sarà tutto che in discesa per il numero 99. Durante lo scorso fine settimana si è parlato di un'offerta fatta da HRC a Jack Miller, ma l'ustraliano avrebbe rifutato perché da quando è salito sulla Ducati si è rivelato molto più competitivo rispetto a quando guidava la Honda.

In Ducati promozione per Danilo Petrucci.

In realtà Lorenzo sta pianificando il suo ritorno in Yamaha attraverso un team satellite che potrebbe avere il supporto di Petronas (sponsor principale). È l'anticipazione di Sky Sport ripresa dal sito ufficiale della MotoGp nel corso di una giornata nella quale il mercato piloti era stato scosso dalla separazione, proprio dal team ufficiale Hrc, di Dani Pedrosa dopo 18 anni. Come si dice: restate collegati!

Comments