Serie B, sms "sospetti" alla vigilia della partita: inchiesta su Spezia-Parma

Adjust Comment Print

Venerdì pomeriggio a Roma, Calaiò e Ceravolo sono stati ascoltati dalla Procura federale: "Il tenore dei messaggi non contiene alcun tipo di irregolarità o malizia, come già chiarito dai nostri tesserati e come siamo certi verrà accertato anche dagli organi preposti", scrive il Parma Calcio in un lungo comunicato. La partita che ha consentito ai ducali di essere promossi direttamente in Serie A è sotto l'occhio della Procura Federale, che ha aperto un fascicolo per un presunto illecito sportivo.

La Gazzetta dello Sport informa che nei giorni scorsi la Procura della Federcalcio ha ascoltato due calciatori dello Spezia, Filippo De Col e Alberto Masi, e due dirigenti, il team manager Leonar Pinto e l'amministratore delegato Luigi Micheli, per chiarire il contorno di due sms inviati da due giocatori del Parma, Fabio Ceravolo ed Emanuele Calaiò, ai loro colleghi calciatori quattro giorni prima dell'incontro valido per l'ultima giornata di B. Le ipotesi di responsabilità diretta comporterebbe la retrocessione per il Parma, mentre una responsabilità oggettiva potrebbe comportare una penalizzazione nel prossimo campionato in quanto il campionato di Serie B è già finito. Dopo averli ricevuti, i due calciatori dello Spezia hanno evitato di rispondere e preferito mettere in preallarme la Procura, anche per non incorrere nell'omessa denuncia. L'ipotesi di reato fa riferimento all'articolo 7 del codice di giustizia sportiva della FIGC, che definisce in questo modo l'illecito sportivo: "Il compimento, con qualsiasi mezzo, di atti diretti ad alterare lo svolgimento o il risultato di una gara o di una competizione ovvero ad assicurare a chiunque un vantaggio in classifica costituisce illecito sportivo". Ritorna allora alla mente anche il rigore fallito da Gilardino nel primo tempo, un errore che ha costretto l'ex attaccante della nazionale a lasciare La Spezia per le reiterate offese. Avranno dovuto spiegare il perché di quell'invio in un momento così delicato e l'uso di un certo linguaggio.

Trento, Festival Economia: scontro tra Soros e Salvini
In più "ha cercato di danneggiare anche la Cina, ma la Cina è l'unica potenza che può resistere agli Stati Uniti. Allora significa che stiamo andando nella giusta direzione", ha detto Borghi.

L'altro elemento da accertare è l'eventuale coinvolgimento di altri tesserati del Parma e soprattutto del club, una possibilità che però almeno attualmente sembra totalmente esclusa.

Comments