Morta Koko, capiva le parole

Adjust Comment Print

E' stato per suo merito che è stata creata la "Gorilla Foundation" per la difesa di questi incredibili animali.

Come riportato da Mashable, A dare il triste annuncio è Gorilla Foundation tramite i propri canali sui social network.

Il 19 giugno in California è morta una gorilla nota in tutto il mondo per la sua intelligenza: si chiamava Koko, aveva 46 anni e sapeva "parlare" una forma semplificata di linguaggio dei segni che le era stata insegnata dalla psicologa Francine Patterson. "Mancherà profondamente a tutti - recita il comunicato della fondazione -".

Koko aveva anche adottato e dato un nome ad alcuni animali da compagnia, tra cui un gattino chiamato All Ball.

La gorilla era nata il 4 luglio 1971 nello zoo di San Francisco.

Imprenditore torinese e la moglie uccisi in strada, l'agguato in Colombia
La polizia adesso ha acquisito i loro cellulari e i dati presenti sul loro computer. Le salme saranno rimpatriate per i funerali a Barbania.

Le foto che mostravano la gorilla mentre piangeva alla notizia della morte del suo amico Robin Williams divennero virali in rete, commovendo milioni di persone. Dati sorprendenti considerando che l'IQ medio per gli esseri umani è di 100 punti.

È morto all'età di 46 anni Koko, il gorilla diventato famoso per aver imparato la lingua dei segni.

In seguito, la dottoressa e il biologo Cohn hanno spostato la gorilla in una nuova riserva per continuare a studiarla, affiancandola a un gorilla nel 1979. Era apparsa in numerosi documentari e per due volte aveva fatto da "cover girl" sul National Geographic, la prima con una foto che aveva scattato lei stressa riflessa in uno specchio.

Nel 2004, Koko aveva usato il linguaggio dei segni per segnalare che le faceva male la bocca, oltre ad usare una scala da 1 a 10 per mostrare quanto forte fosse il dolore.

Comments