A Pontida il raduno della Lega, tanti i lecchesi presenti

Adjust Comment Print

"Giurate sì o no?", ha chiesto Salvini alla platea di militanti giunti da tutte le regioni italiane. "Altrimenti vincono loro, quelli per cui non esistono i confini, non esistono regole, esistono solo diritti ma non doveri". Segretario di un partito dapprima antimeridionalista, successivamente xenofobo, e infine ultranazionalista, che ultimamente si rivela simpatizzante di leader europei che manifestano simpatie para-fasciste. Ciò desta in noi notevole preoccupazione se pensiamo al tema della cosiddetta legittima difesa (di cui Salvini è convinto sostenitore), quasi volesse trasformare l'Italia in un Paese di pistoleri. E usare a casaccio persone come la Weil per manganellare i migranti è una vergogna.

Salvini non ha alcun interesse a riscrivere la storia, che al di là della retorica i sovranisti usano come un alibi del presente: non una radice di appartenenza, ma una giustificazione di esistenza. Spingendosi a paragonare la situazione attuale con quella della prima guerra mondiale.

"Non basta cambiare l'Italia, bisogna cambiare l'Europa", ha detto il leader della Lega sottolineando come "le elezioni europee dell'anno prossimo saranno un referendum fra l'Europa delle élite, delle banche, della finanza, dell'immigrazione e del precariato e l'Europa dei popoli, del lavoro, della tranquillità, della famiglia e del futuro".

Verstappen vince a casa Red Bull. Disastro Mercedes
Adesso Sebastian Vettel , dopo la sofferenza in Francia, torna in testa alla classifica: 146 punti per lui, 145 per Hamilton . Quello d'Austria è stato un gran premio che ha stravolto la classifica mondiale ed è stato vinto da Max Verstappen .

Sul piano dell'alleanza di governo con il movimento 5 Stelle, Salvini da un lato ha voluto rassicurare: "Cercano di farci litigare con i nostri compagni di governo, ma non ci riusciranno".

"L'Italia è una delle 7 potenze mondiali". La ristrutturazione dovrebbe portare a un partito piu' leggero e definitivamente nazionale, non piu' nordista, con possibile sede anche a Roma. Se è vero che la giornata di ieri sarà ricordata anche come la prima senza il fondatore e il predecessore, Salvini non ha dimenticato il punto di partenza: "Non smetterò mai di ringraziare chi mi ha dato la voglia, l' entusiasmo e la passione per cominciare. Si chiamano anzitutto Umberto Bossi e Roberto Maroni". Ma c'è poco da stare allegri. Come si porranno e come replicheranno gli alleati di Salvini e come proveranno a contenere almeno questa prospettiva (altro che contratto di governo!) i suoi alleati dei 5Stelle, e come reagiranno il presidente del Consiglio Conte e i ministri più attenti ai problemi del Paese che alle irragionevoli tentazioni della propaganda dovremo vederlo e valutarlo a partire da subito. E chi deve farlo? Dal palco di Pontida, in occasione della kermesse leghista, Matteo Salvini propone un 'pantheon' abbastanza variegato. "Ci sono varie imbarcazioni e una era in condizioni critiche. Se qualcuno muore a cinque chilometri dalle coste libiche è perché ci sono navi pronte a raccoglierli", ha detto ancora Salvini. Si fa così la ricerca e il salvataggio in mare?

Comments