Trovati vivi i 12 ragazzi thailandesi dispersi in una grotta

Adjust Comment Print

Ieri il miracolo dei dodici ragazzini intrappolati in una grotta in Thailandia ritrovati vivi dopo nove giorni, oggi dopo l'enorme gioia la notizia che i baby calciatori e il loro allenatore potrebbero dover restare sottoterra per altri quattro mesi: tanto il tempo che potrebbe essere necessario alle operazioni di recupero. Sono stati proprio i Navy Seal Thai a pubblicare su Facebook questo nuovo video.

Narongsak Osatanakorn, il governatore della provincia thailandese di Chiang Rai, che dirige le operazioni di soccorso ha appena fatto un annuncio incredibile. Impedire per intero l'afflusso dell'acqua nella grotta sarà impossibile, data la porosità della roccia, ma la speranza è che tali deviazioni consentano una maggiore elasticità alle operazioni di soccorso anche nel caso dovesse ricominciare a piovere, come è previsto nel fine settimana. "Nessuno di loro è in condizioni gravi". Lo ha reso noto il governatore regionale.

In attesa di uscire dalla grotta, i soccorritori hanno installato una linea telefonica per dare ai ragazzi la possibilità di parlare con i propri familiari. Nelle immagini, riprese da uno dei due speleologi britannici che per primi hanno trovato il gruppo in vita assieme al loro allenatore, alcuni ragazzini rispondono in inglese elementare alle domande dei soccorritori.

Overwatch - Annunciato Wrecking Ball (Hammond), il 28° eroe
Blizzard ha presentato nel corso della giornata odierna il nuovo eroe di Overwatch , FPS uscito nel 2016 su PS4, Xbox One e PC. Dopo essere entrati nell'atmosfera terrestre, Hammond si sganciò, atterrando nella desolazione dell'Outback australiano.

Un altro dei ragazzini ha poi chiesto ai loro salvatori da quale Paese venissero. I 12 ragazzi di età compresa tra gli 11 e i 16 anni e il loro allenatore di 25 anni, sono entrati nella grotta di Tham Luang, vicino al confine con la Birmania e il Laos, dopo il loro allenamento calcistico e sono rimasti intrappolati nelle asperità del luogo. "Non oggi, siamo solo in due". Nel frattempo saranno nutriti e assistiti senza interruzioni, anche psicologicamente.

Dalla Svezia sono arrivate delle speciali maschere subacquee che potrebbero servire per portarli fuori dalla grotta il primo possibile.

Comments