Juventus ancora con il turbo in scia all'affaire CR7

Adjust Comment Print

Le azioni del club presieduto da Andrea Agnelli hanno aperto le contrattazioni in forte crescita, toccando addirittura quota 0,8995 euro per azione, valore superiore al massimo annuo con cui si è chiusa la seduta dello scorso 23 gennaio (0,8835 euro).

Come il messaggio audio che circola incessantemente sulle chat di Whatsapp: "Ho un amico che lavora alla Telecontrol (la società che si occupa della vigilanza per la Juventus), mi ha detto che per domani (oggi, ndR) sono stati preallertati 50 dipendenti". Cresce l'attesa a Torino per il più grande affare della storia bianconera: il dg Marotta è convinto di poter chiudere in tempi brevi l'operazione, avendo già definito l'intesa con il campione portoghese (30 milioni a stagione per i prossimi quattro anni).

Fca nel mirino di Hyundai, media asiatici: "Imminente la scalata al gruppo"
In ogni caso "l'articolo era molto generico e parlava di attese di calo del prezzo di Borsa di Fca prima di lanciare un'Opa". E dice ai mercati che le indiscrezioni trapelate in mattinata relative ad un suo interesse per Fca sono senza fondamento.

Anche per questo motivo, la Consob (la Commissione Nazionale per le Società e la Borsa), ha deciso di chiedere dei chiarimenti al club bianconero, chiarimenti che sono puntualmente arrivati nella giornata di venerdì.

Semplice, tutta 'colpa' di Cristiano Ronaldo. Intanto, secondo le dichiarazioni raccolte dal 'Corriere del Mezzogiorno", per gli operai della Fiat di Pomigliano sarebbe scattata una maxi protesta dopo la notizia legata a Cristiano Ronaldo alla Juventus: "Dopo Higuain pure Ronaldo?

Comments