Salvini: 'Boeri un fenomeno, ci saranno cambi'

Adjust Comment Print

Gli immigrati regolari sono 5 milioni e, se questo flusso venisse meno, nelle casse Inps mancherebbero circa 38 miliardi di euro da oggi al 2040.

La 14esima viene erogata ai pensionati in automatico dall'Inps ma, nel caso in cui l'Ente previdenziale non dovesse conoscere la condizione reddituale del beneficiario, si dovrà fare un'apposita richiesta, recandosi presso le sedi del Sindacato che si occuperà di assistere e tutelare il pensionato e di inoltrare le pratiche necessarie per la domanda. Ma si sa che inseguire Salvini su questo terreno è come cercare di rincorrere Nibali sul Passo dello Stelvio: ancora non sei partito e già ti ha dato tre o quattro tornanti di distacco.

L'Italia ha "bisogno di immigrati regolari che fin da subito paghino i contributi" e non può permettersi di smontare la legge Fornero sulle pensioni: i costi sarebbero "molto elevati", tanto che 'quota 100' richiederebbe da un minimo di 8 a un massimo di 20 miliardi l'anno. "Nel nostro Paese è necessario sviluppare una crescita economica e dei metodi d'impiego innovativi, che permettano la creazione di posti di lavoro e che diano opportunità gli italiani". Il ricalcolo inoltre - sempre stando a Boeri - dovrebbe essere fatto "sia in avanti che indietro", riferendosi evidentemente alle pensioni vigenti, calcolate in gran parte col retributivo, al di sopra di una certa soglia di reddito.

- non è detto che il sistema pensionistico debba essere in pareggio, come non è in pareggio quello sanitario o quello dell'istruzione. "Ma non ha al suo interno meccanismi correttivi che gli permettano di compensare un calo delle coorti in ingresso nel nostro mercato del lavoro". E poi siamo sicuri che queste risposte, in assenza di una profonda analisi del fenomeno, siano le migliori per ridurre la povertà? Il Presidente dell'Inps, Tito Boeri, presenta al Parlamento la relazione annuale dell'istituto e riaccende la polemica con il vice Premier Matteo Salvini.

Saldi estivi, i consigli del Codacons per evitare fregature
Lo sconto deve essere espresso in percentuale e sul cartellino deve essere indicato anche il prezzo normale di vendita . I saldi devono essere davvero di fine stagione: tutta la merce in saldo deve appartenere alla stagione in corso.

Al netto di chi non versa contributi significa, facendo un calcolo di massima, che in Italia ci sono due pensionati ogni tre lavoratori e, stando alle stime citate dallo stesso Boeri rifacendosi ai dati forniti dal Fondo monetario internazionale (Fmi), nel 2045 si potrebbe raggiungere la parità tonda tonda, un lavoratore per ogni pensionato.

Solo il 10,8% (pari a 1,6 milioni) percepisce assegni tra 2mila e 2.500; sono poi 875mila (solo il 5,75) quelli che denunciano un reddito da pensione tra i 2.500 e i 2.900 euro.

L'Italia, demograficamente declinante, dà un calcio nel sedere ai giovani che chiedono lavoro, alle coppie che vorrebbero mettere su famiglia e fare i figli, e abbraccia il vangelo globalista della mobilità fluida delle masse di lavoratori. Il presidente Inps continua a fare politica, ignorando la voglia di lavorare di tantissimi italiani. "Dove vive, su Marte?". Intanto, Luigi Di Maio annuncia che il governo intende garantire a chi esce dal lavoro pensioni dignitose. "Finché - spiega - il legislativo farà il legislativo, l'esecutivo farà l'esecutivo e l'Inps farà l'Inps andremo d'accordo". Se invece si aggiunge la finestra pensionistica dei 41 anni di contribuzione maturata senza limiti d'età, il costo salirebbe a 11 miliardi il primo anno e 18 miliardi a regime. "Il presidente dell'INPS non è un politico - ha dichiarato Paolo Capone, segretario generale dell'Ugl -, per cui ognuno rispetti il proprio ruolo, piuttosto che rendersi ridicolo".

Comments