F1, due Ferrari sul podio in Austria. Vince Verstappen

Adjust Comment Print

Raikkonen lo nota sulla posteriore sinistra di Ricciardo che poco dopo è costretto a rientrare ai box. Due manovre spettacolari da parte dei piloti della ferrari nel corso dello stesso giro ma le sorprese non sono finite: Ricciardo rientra ai box e al ritorno in pista è costretto al ritiro per il guasto ad uno scarico. Ma è la Ferrari che opera il sorpasso con Vettel nuovamente in testa al mondiale. Una Gara da dimenticare per le frecce d'argento, che dopo la prima fila ottenuta nelle qualifiche, si apprestavano a dominare il weekend con entrambi i piloti, già dopo la prima curva, e con la Ferrari di Vettel in mezzo al traffico.

Anche il team principal, Maurizio Arrivabene, ammette che "alla fine si poteva anche vincere", ma si porta a casa punti importanti e la consapevolezza di affidare ai piloti una SF71H davvero affidabile - vantando un motore che ha portato "sei vetture nei primi dieci" - che gli danno il destro di bacchettare chi "grida troppo". "Per noi però non ci sono stati problemi a tal riguardo e spero che vada così anche domani e domenica".

Partenza vibrante, le Ferrari scattano bene con Raikkonen che si inserisce tra le due Mercedes ma la prima curva non sorride alle rosse. Il britannico, infuriato per la strategia sbagliata si è fermato al giro 26 e le Ferrari sono passate; alla 64 tornata ha poi alzato bandiera bianca anche lui. Romain Grosjean, protagonista a anche di un incidente senza conseguenze con la sua Haas, non ha fatto meglio di 1'29 " 352, precedendo poi Perez e Ocon, con la Force India, e Stroll sulla Williams. I due completano il podio ma il risultato finale ha un valore aggiunto: al contrario di quanto accaduto in casa Mercedes, è espressione della grande affidabilità delle Rosse di Maranello, protagoniste di una corsa costante, caratterizzata da grande velocità e scarso degrado delle gomme. "Si è tanto chiacchierato del pacchetto aerodinamico della Mercedes, ma è successo che hanno scaldato troppo e si sono fermati a destra". riproduzione riservata ®. Kimi ha lottato tutta la gara da campione e Leclerc lasciatelo divertire.

A Pontida il raduno della Lega, tanti i lecchesi presenti
Se qualcuno muore a cinque chilometri dalle coste libiche è perché ci sono navi pronte a raccoglierli", ha detto ancora Salvini . E usare a casaccio persone come la Weil per manganellare i migranti è una vergogna.

È stata per Raikkonen la gara del riscatto, costellata da una partenza aggressivissima e da un passo gara eccezionale, che gli ha consentito di andare per la seconda volta consecutiva a podio e risalire terzo in classifica mondiale; classifica in cui torna in testa l'uomo dei sogni ferraristi: Sebastian Vettel. "Non si sa mai se lo si sta facendo bene, perché abbiamo fatto quasi 50 giri su gomme soft, ma alla fine siamo andati bene". "La decisione è stata quella di lasciare tutto come era perché Raikkonen aveva combattuto per tutta la gara, quindi non sarebbe stato giusto invertire le posizioni solo per ordini di scuderia".

Tra meno di una settimana si tornerà in pista a Silverstone, con la Mercedes vogliosa di riscattare questa debàcle sul circuito di casa e la Ferrari decisa a difendere la leadership.

Comments