F1, la moglie di Raikkonen attacca Hamilton: "Piangi come una ragazzina"

Adjust Comment Print

Trionfa, dunque, la Ferrari, ma complimenti anche a Lewis Hamilton che va in testacoda nel primo giro toccandosi con Raikkonen e si trova ultimo. Kimi è Kimi, con i suoi pregi e difetti, ma non ha un repertorio da pilota scorretto, e men che meno da astuto "premeditatore". Gara ottima, la sua, mentre davanti Vettel tentava di imporre il proprio ritmo su un ottimo Bottas, passato poi in testa dopo due periodi di safety car in pista (prima per l'uscita di Eriksson, poi per il contatto Grosjean-Sainz, poco dopo).

Vettel, sceso dalla sua monoposto, sembrava un bambino al quale avevano fatto il più bel regalo della sua vita ed in effetti la squadra ha fornito tanto a lui quanto a Raikkonen due monoposto in grado di scompaginare i sogni di gloria del sempre temibile team anglo-tedesco (chissà se Marchionne, nel chiuso della sua casa, si sarà messo per l'occasione un bel blazer blu... magari solo per cinque minuti). Bisogna essere eleganti e saper perdere. Quello di Silverstone, smaltita la rabbia del Gran Premio, pare - per diplomazia o no - un normale tamponamento al semaforo verde come se ne sono visti e se ne vedono spesso. Vettel interrompe così il dominio Mercedes con Hamilton che ha vinto qui le ultime quattro gare di fila. "A volte a caldo diciamo stupidaggini e dobbiamo imparare da questo" il suo messaggio. La rivalità tra Ferrari e Mercedes è ormai scoppiata, ma la mossa distensiva di Hamilton, pur se arrivata in leggero ritardo, mette un freno alla pioggia di accuse arrivata appena terminata la gara di Silverstone. "Ormai però non importa nulla".

Senza dimenticare quel vecchiaccio di Raikkonen che quasi tutti hanno dato per bollito troppo presto, e che ora è ancora matematicamente in corsa per il titolo. Un giro dopo, Vettel rientra ai box, stando dietro a Bottas. "Trovo persino un po' superfluo tornarci sopra". Ma non sono particolarmente felice, perché avevo una grande possibilità di vincere. Raikkonen ha sbagliato la frenata e ha centrato la ruota posteriore destra di Hamilton, intento ad affrontare la curva. Intanto la Formula 1 è bella, è viva, stra scrivendo una delle pagine più belle della sua storia.

L'Aifa ritira 700 farmaci a base di valsartan: "Potenzialmente cancerogeni"
Il Valsartan è usato per trattare l'ipertensione e l'insufficienza cardiaca . Cliccando qui potete leggere il comunicato ufficiale.

È stata una gara sensazionale, ricca di episodi che hanno decisamente stravolto l'andamento del GP. La penalità? L'errore alla fine è stato mio e quindi va bene così, me la meritavo.

Intanto, la Ferrari ha fatto la voce grossa dove non vinceva da tempo, nella pista da sempre favorevole alla Mercedes ed è lecito sognare.

Comments