La serie A è a rischio per il Parma

Adjust Comment Print

Arriva l'ennesimo terremoto nel calcio italiano, nei mesi precedenti il Chievo Verona è stato interessato da una serie d'indagini, condotte dal giornalista Pippo Russo di calciomercato.com, riguardanti il giro di plusvalenze fittizie volte a gonfiare i bilanci della società veneta.

Secondo quanto riportato dall'Ansa, la Procura della Figc è pronta a richiedere pesanti sanzioni in termini di penalizzazioni afflittive, cioè da applicare alle classifiche dei campionati appena conclusi. Al Chievo viene addossato il reato di plusvalenze fittizie (realizzate per il tramite del Cesena), al Parma il tentato illecito sportivo (realizzate precedentemente la sfida con lo Spezia). E perlopiù verso una società: il Cesena, in Serie B, altra squadra in grossa difficoltà economica e che è vicina a rinunciare all'iscrizione al campionato e a portare libri contabili in tribunale per avviare l'istanza di fallimento del club. Sia il Chievo sia i romagnoli andranno a processo il 17 luglio.

Migranti, Di Maio: "Bisogna rispettare le decisioni di Mattarella"
Subito dopo sono scese le tre donne , una delle quali con una ferita a un piede, e i sei bambini a bordo. "L'intervento del Presidente è stato d'obbligo per far sbarcare i migranti ", ha detto Di Maio.

Ennesima estate torrida dal punto di vista della giustizia sportiva e la Serie A rischia di dover cambiare ancor prima di iniziare. I protagonisti della vicenda sono gli attaccanti ducali Emanuele Calaiò e Fabio Ceravolo rei di aver inviato, prima del match contro lo Spezia - partita che ha sancito la promozione nel massimo campionato grazie alla vittoria del Parma e il contestuale pareggio del Frosinone con il Foggia - alcuni messaggi Whatsapp ai giocatori spezzini Filippo De Col e Claudio Terzi.

Comments