Schianto in A4 a Verona, auto speronata da Paolini: "sono sconvolto"

Adjust Comment Print

Due donne gravemente ferite e l'attore Marco Paolini coinvolto nell'incidente: sono questi i primi accertamenti in merito al tamponamento del 17 luglio sull'autostrada A4 tra i caselli di Verona Sud e Verona Est.

Donald Trump si scaglia contro l'UE: "Sono un nemico"
Hanno approfittato di noi: non lo direste dell'Ue, ma sono nemici. "È vergognoso", ha tuonato su twitter il senatore Jeff Flake.

C'era Marco Paolini (in foto) alla guida del veicolo che ieri pomeriggio ha tamponato un'auto lungo l'autostrada A4, scaraventandola nella parallela tangenziale, tra San Martino Buonalbergo e San Giovanni Lupatoto, nel Veronese. L'attore ha espresso la volontà di restare vicino alle due automobiliste ferite, per ogni esigenza. Paolini sotto choc: "Tutta colpa mia, sono distrutto". Qui fortunatamente in quel momento non erano in arrivo veicoli e si è così evitato un secondo tragico scontro. Ricoverate all'ospedale di Borgo Trento le due occupanti della 500, dopo i soccorsi prestati sul posto dell'incidente con intervento necessario anche da parte dei vigili del fuoco per estrarre le vittime più velocemente possibile dalle lamiere. Le due donne ferite erano a bordo di una Fiat 500. E, per questo, in base alle nuova legge sul codice della strada, Paolini è stato indagato d'ufficio per lesioni gravissime. L'attore è stato sentito dagli agenti della Polstrada per la ricostruzione della dinamica dell'incidente: avrebbe ammesso di essersi distratto e aver tamponato l'auto che lo precedeva. Molto gravi le condizioni di una 52enne una vicentina che si trovava sull'utilitaria guidata da un'amica: rianimata sul posto dai sanitari del 118 è stata poi trasferita in ospedale a Verona, ed è in prognosi riservata. L'attore e regista bellunese ha ammesso: "È stata colpa mia".

Comments