Alitalia: Toninelli vuole riportarla in Italia

Adjust Comment Print

Lo ha dichiarato Danilo Toninelli, ministro per le Infrastrutture e i Trasporti, a Rainews24. In una intervista l'esponente del MoVimento 5 Stelle denuncia i "danni immani" fatti dai manager che in passato sono stati ai vertici della compagnia aerea.

Hanno ufficializzato di aver manifestato interesse per la compagnia anche EasyJet, che agisce come capofila, secondo ricostruzioni di stampa, con Air France e Cerberus, e la low cost ungherese Wizz Air. Il ministro annuncia quindi che il 51 per cento delle azioni di Alitalia rimarranno in mano all'Italia.

(Teleborsa) - Dopo Toninelli anche il vice premier Matteo Salvini concorda sul fatto che Alitalia debba restare italiana.

A Helsinki storico incontro Trump-Putin: si apre una nuova era?
Poi il capo del Cremlino ha aggiunto che se verranno alla luce materiali provanti si adopererà di persona per farli analizzare. Per l'editorial board del Washington Post , Trump "ha colluso apertamente con il leader criminale di una potenza ostile".

Magari il nuovo partner industriale della nostra ex compagnia di bandiera sarà effettivamente una di loro, ma il contesto a cui si è lavorato finora, ovvero la cessione totale del vettore, potrebbe radicalmente cambiare: la nuova stella polare è infatti l'"italianità" di Alitalia, e forse anche i tre proponenti dovranno farsene al più presto una ragione. "Torneremo a farla diventare compagnia di bandiera con il 51% in capo all'Italia e con un partner che la faccia volare". "L'unica cosa che non permetteremo è lo spezzatino". Parole del ministro dello sviluppo economico, Luigi Di Maio, in Aula a Montecitorio durante l'informativa urgente del governo sulle crisi aperte presso il Mise.

Di Maio invece rassicura, affermando: "Mi spenderò in prima persona con tutti i player internazionali per trovare un futuro all'azienda".

Comments