Aurelio De Laurentiis è il nuovo proprietario del Bari

Adjust Comment Print

Nel planning è scritto tutto per la risalita. Inoltre il patron di Lazio e Salernitana ha fatto comprendere di essere pronto anche a riacquistare storia del club e segni distintivi come ha già fatto nella sue precedenti esperienze calcistiche.

E' ufficiale, il Bari ripartirà da Aurelio De Laurentiis. "Sì, il partner Radrizzani ha scelto di non impegnarsi nel progetto", sono state le parole di Napoli. Da domani inizia il film della risalita verso il calcio professionistico.

Cosa può dirci sul consorzio indonesiano?

Mick Schumacher nel segno del padre: a Spa prima vittoria in F3
Nella manovra di sorpasso contro Marcus Armstrong sono stato in grado di attaccarlo dalla scia. Mick Schumacher ha vinto la sua prima gara nell'Euro Formula 3 .

Dopo l'intervento iniziale, ecco le domande su De Laurentiis, con un occhio anche al futuro: "Il suo interesse è quello di costruire una sorta di polo al Sud". Ecco le dichiarazioni del primo cittadino barese: "Non mi aspettavo tutte queste proposte per il Bari, ne sono lusingato".

Lotito è uno degli imprenditori interessati, ma la concorrenza è tanta: c'è il progetto "Asd Bari 1908" targato Canonico-Laruccia, oppure il duo Monachesi-Lamanna in campo con "A.C. Bari 1908", oltre ad una cordata locale che propone invece "S.S. Bari". Preziosi? Anche lui aveva presentato pochi documenti ma è anche vero che con lui ci avevo parlato solo ieri. "La commissione mi sta coadiuvando - ha affermato questo pomeriggio Decaro - stanno facendo l'istruttoria attraverso l'analisi dei documenti consegnati, gli stessi che chiede la FIGC". Ora il mio lavoro è finito e torno a fare l'unica cosa che so fare nel calcio, cioè il tifoso. "Per iscritto - aggiunge il sindaco Decaro - vorrà una persona suggerita dalla città a testiminanza del rapporto diretto con la città".

Ha inizio la conferenza stampa:: "Ho ricevuto il titolo sportivo il 23 luglio - ha detto Decaro -". Il patron del club che non è riuscito a iscriversi al torneo di B, avrebbe dovuto restituire gli spazi al Comune, essendo terminata la convenzione che assicurava alla società la permanenza nello stadio San Nicola, e non essendoci, stante la messa in liquidazione, elementi per una ulteriore proroga.

Comments