Respinto il ricorso dell'Avellino: irpini fuori dalla B, i ripescaggi sono 3

Adjust Comment Print

Ricorso non accolto. L'Avellino è fuori dalla Serie B. Nulla da fare.

Stando a quanto riporta il portale TuttoAvellino.it, l'udienza iniziata alle ore 10:11 è appena terminata: meno di un'ora per ascoltare le ragioni della società irpina da un lato, rappresentata dagli avvocati Schiavone, Vigilante e Chiacchio, e della Figc dall'altra. Ma ci sono delle aperture, da valutare nella massima attenzione. "Sotto certi profili è stato triste". "Siamo stati trattati in modo infame". Oggi i procedimenti dinanzi alla giustizia sportiva, purtroppo, si chiudono.

Caldo, al via una settimana rovente
Ad oggi non si vede, forse un timido accenno intorno al 10 / 14 del mese di agosto ma i tempi sono troppo lunghi e le incertezze troppo alte.

In conclusione Federico Vecchio, procuratore generale dello sport, ha chiesto il respingimento del ricorso presentato dall'Avellino Calcio, sottolineando come il riferimento alla sentenza del Tar di aprile 2018 e il parere dell'Anac, non siano applicabili a questo singolo caso, che per via del regolamento interno ben definito che istituisce il rating come fattore fondamentale per l'iscrizione. 1 del Regolamento previsto ex art. 54, comma 3, CGS CONI, dalla società U.S. Avellino 1912 s.r.l. contro la Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC), in persona del suo Commissario Straordinario e legale rappresentante pro - tempore, dott. "Attendo la sentenza nel pomeriggio, sono fiducioso". Inviterò da subito la società a rivolgersi ad un ottimo avvocato amministrativista.

Comments