Bimba muore punta da una medusa, ecco cosa fare se succede

Adjust Comment Print

Stava raccogliendo conchiglie in un tratto di mare non lontano dal bagnasciuga quando si è messa ad urlare per il dolore. L'esemplare di medusa che ha colpito Gaia è uno tra i più velenosi: la sua pericolosità è dovuta alle migliaia di cellule velenifere che si trovano appunto lungo i tentacoli. I media locali riportano che è servita più di mezz'ora per trasportare la bambina all'ospedale più vicino, dove però non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso. "Diverso è il caso australiano, dove si sono registrate nel corso degli anni diverse vittime, tanto che sulle spiagge ci sono i cartelli che segnalano il pericolo - ha aggiunto il pediatra - Fra le reazioni alle meduse dei nostri mari non sono segnalati casi di mortalità, ma certo l'incontro può essere davvero molto doloroso". "L'equipaggio e la guida turistica - ha detto ancora la madre - ci hanno detto che gaia era stata punta da una medusa, ma non avevano un kit di primo soccorso, se la sono presa con noi perché non avevamo portato l'aceto, che cura queste ferite. Penso alla Caravella portoghese, molto diffusa in Australia", o alla medusa scatola. Neanche il fatto che la struttura medica fosse stata avvisata dell'arrivo della piccola e che avesse predisposto tutto l'occorrente per tentare di soccorrerla ha sottratto Gaia al suo destino di morte. "Si tratta di organismi marini che possono provocare uno choc anafilattico: il paziente andrebbe trattato rapidamente con adrenalina", ha spiegato all'Adnkronos Salute Antonino Reale, responsabile di Pediatria dell'emergenza dell'ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma. E lei è morta e non tornerà più in Italia. A pungerla sarebbe stata una 'cubomedusa', la più letale delle meduse nel mondo.

All'italiano Alessio Figalli il premio Fields, il "Nobel per la matematica"
Il premier Conte: "Complimenti ad Alessio Figalli , premio Fields per la matematica". Il premio Nobel per la Matematica , come forse sapete, non esiste.

La tragedia è avvenuta il 26 luglio, mentre Gaia si trovava sull'isola filippina di Sabitang Laya con la sua famiglia. "E la parte superiore della gamba stava diventando viola". La sostanza velenosa è infatti ad azione rapida e può causare arresti cardiovascolari in pochi minuti, mentre il dolore causato dalla puntura stessa è incredibilmente intenso, e può causare la morte anche prima che il veleno faccia effetto, in quanto può portare a shock.

Comments