Nobel della matematica: medaglia ad un italiano

Adjust Comment Print

Erano passati 44 anni da quando la medaglia Fields, considerata il Nobel per la Matematica, venne consegnata a un italiano, al professor Enrico Bombieri. L'annuncio arriva da Rio de Janeiro, all'apertura del Congresso internazionale dei matematici, in programma il prossimo 9 agosto. "Questo premio mi dà tantissima gioia, è qualcosa di così grande che mi risulta difficile credere di averlo ricevuto, è un grande stimolo per il futuro, che mi motiverà a continuare a lavorare nei miei settori di ricerca per cercare di produrre studi di altissimo livello", ha spiegato Figalli a Repubblica. A lui è stata assegnata la medaglia Fields, il maggiore riconoscimento mondiale per la matematica, pari al Nobel. "Il suo tema riguarda il "trasporto ottimale", una teoria alla quale ha dato un contributo rilevante e oggi applicata in svariati campi, dall'economia ai trasporti e persino alle previsioni meteorologiche descrivendo in dettaglio i movimenti dei fronti nuvolosi".

Figalli, nato a Roma il 2 aprile 1984, ha studiato nel nostro Paese, prima in un liceo classico di Roma (il Vivona, zona Eur) e poi alla Normale di Pisa.

Una volta superato il concorso per allievo del corso di Perfezionamento della Normale, Figalli fa tappa a Lione, dove svolge il secondo semestre del corso di perfezionamento all'École Normale Superieure, conseguendo il titolo di PhD in un solo anno, rispetto ai tre del percorso tradizionale. In precedenza aveva insegnato anche all'École Polytechnique di Parigi e all'università del Texas.

Figalli, romano 34 anni, è professore ordinario all'università di Zurigo. Una conferma dell'eccellenza italiana: rappresenta questo, per il direttore Scuola Normale Superiore di Pisa, Vincenzo Barone, l'assegnazione della medaglia Fields ad Alessio Figalli.

Bari, ecco De Laurentiis. "In Serie A velocemente. Napoli? Niente commistioni"
Mi era stato consegnato un pezzo di carta 14 anni fa, iniziai dalla C, poi la B e la cavalcata fino alla Serie A . In primis quello dell'ex Milan Filippo Galli, scelto come responsabile del vivaio .

Il presidente del Politecnico di Zurigo, Lino Guzzella, dove Figalli insegna, commenta così: "È un matematico estremamente creativo e una persona aperta e comunicativa".

Roma - Alessio Figalli riporta in Italia il "nobel" della matematica. Barone rileva inoltre che, gli studi classici di Figalli non solo "non gli hanno affatto impedito di ottenere i risultati prestigiosi che ha raggiunto,", ma gli hanno dato "ampiezza di visioni e comprensione della complessità". "Per esempio hanno scoperto che se una nuvola deve spostarsi, le particelle che la compongono seguiranno nel tempo un trasporto ottimale".

La Medaglia è il coronamento di una serie di importantissimi riconoscimenti scientifici: quello della Società Europea di Matematica (2012), la "Stampacchia Gold Medal" (2015), l'"O'Donnel Award at Science" conferito dall'Accademia di Medicina, Ingegneria e Scienza del Texas (2016) ed il "Premio Giovanni Feltrinelli", dell'Accademia dei Lincei (2017).

Comments