Suicida il modello tatuato Zombie Boy

Adjust Comment Print

A piangere la sua morte è anche Lady Gaga.

Lady Gaga è profondamente addolorata e sconvolta per la scomparsa [VIDEO] dell'amico Rick Genest ed ha scritto un lungo post di cordoglio su Twitter, pregando a tutti coloro che stanno soffrendo di chiedere aiuto. Dobbiamo lavorare di più per cambiare la nostra cultura, per dare risalto alla salute mentale e per cancellare lo stigma che dice che non ne possiamo parlare ad alta voce. Se stai soffrendo, chiama un amico o un famigliare oggi. I due hanno debuttato in coppia a livello lavorativo nel video di 'Born This Way'. Nonostante Rick fosse circondato da buoni amici, come dimostra la stessa Lady Gaga, nessuno è riuscito a cogliere gli indizi di questa sua difficile condizione.

Rick Genest, conosciuto come Zombie Boy, è stato ritrovato morto suicida a Montréal. Aveva 32 anni e secondo le autorità si sarebbe suicidato. I suoi tatuaggi lo rendevano simile a uno scheletro. Formichetti ha scoperto Rick grazie a una foto comparsa su un magazine e gli ha aperto le porte del mondo della moda, consentendogli di iniziare una carriera da modello.

Ronaldo è a Torino, l'avventura ha inizio
A due settimane dalla conferenza di presentazione, Cristiano Ronaldo ha vissuto oggi la tappa iniziale nel mondo Juventus . Lo ha annunciato il club campione d'Italia su Twitter , dove ha postato un video con l'arrivo del 33nne portoghese.

Rick Genest ha avuto sicuramente una vita complicata, con un'adolescenza vissuta come squatter nell'ambiente underground di Montreal. Era entrato nel Guinnes dei primati per la vastissima quantità di tattoo sparsi su tutto il corpo (erano 176 tra cui 136 rappresentavano ossa umane). Fra qualche giorno avrebbe compiuto 33 anni. Il desiderio di ricoprire il suo corpo era nato dopo un'esperienza traumatica: all'età di 15 anni gli era stato diagnosticato un tumore al cervello. Diventato famoso grazie alla sua pagina Facebook contando più di un milione e mezzo di sostenitori, viene notato dai più importanti stilisti.

Nel 2014 è testimonial di L'Oréal, che però lo "ripulisce" nascondendo i tatuaggi con il proprio cosmetico Dermablend Pro.

Comments