Suso: "Il mio futuro? Al Milan sto bene"

Adjust Comment Print

"L'anno scorso c'erano aspettative alte visto il cambio di proprietà e il mercato ma sono state disattese. Noi però abbiamo l'obiettivo della Champions quest'anno".

Ormai da due anni è uno dei punti fermi del Milan, Suso avrà ora in Gonzalo Higuain un centravanti formidabile da lanciare e servire con il suo sinistro. "Fisicamente e tatticamente si lavora più che in Spagna e Inghilterra, ci sono molte sessioni video e di allenamenti senza la palla". Per esempio che è uno di quei giocatori di cui Gattuso non si priverebbe mai e lui stesso parrebbe (molto) ben intenzionato.

Il tecnico rossonero ha conquistato Suso: "Gattuso ha il dna Milan, ci trasmette voglia ed entusiasmo per il club, siamo migliorati da quando c'è lui". "Voglio segnare di più, credo di dover arrivare ad almeno 10 gol a stagione". Sul futuro, non prossimo, ha poi strizzato l'occhio ad un ritorno in patria: "L'Italia, come qualità della vita, è molto meglio dell'Inghilterra". In Italia si mangia bene, si vive bene e il tempo non è male.

Higuain: "Ringrazio la Juve, anni bellissimi" E su Allegri…
Abbiamo avuto delle vedute differenti, ma non è quello che mi ha portato a cambiare società. È successo tutto molto in fretta, ma non per questo è mancato il lavoro dietro le quinte.

Insomma, non ci sono motivi per cambiare aria anche se ogni tanto sale la nostalgia. Il Milan mi incanta e la mia famiglia è contenta. Con la nuova proprietà ci siederemo per discutere di un nuovo rinnovo. L'ultima volta ho prolungato il contratto lo scorso novembre, ma può essere che lo faremo di nuovo. "E questo mi rende orgoglioso".

Sull'acquisto di Higuain: "Quando il progetto è interessante e giocatori come Higuain arrivano è sempre positivo. E' un giocatore che sa smarcarsi bene e che con la palla sa cosa fare, possiamo integrarci benissimo".

Sulla cessione di Bonucci: "Perderemo leardship ed esperienza, ha portato tante cose in una squadra molto giovane".

Comments