Ufficiale, Paolo Maldini torna al Milan: sarà direttore strategico

Adjust Comment Print

L'ex capitano rossonero ricoprirà il ruolo sopra descritto dopo essere stato lungamente corteggiato da Leonardo nel corso delle ultime settimane per un altro ruolo, ovvero quello di vicepresidente esecutivo. Numeri da urlo, che fanno di Paolo Maldini una vera icona del popolo milanista, ma non solo. Dopo aver ingaggiato Leonardo, che è diventato il direttore tecnico dei rossoneri e ha già piazzato due bei colpi di mercato, è diventata realtà il ritorno in società del grande Paolo Maldini. Ha debuttato in serie A a soli 16 anni, il 20 gennaio 1985.

La notizia del ritorno di Paolo Maldini al Milan è un po' un fulmine a ciel sereno anche se qualcosa si poteva intuire perchè ieri l'ex capitano rossonero ha postato una foto sul suo profilo Instagram in cui scrive "Rosso e Nero i miei colori preferiti". È stato un privilegio vederlo giocare e vincere innumerevoli trofei in campo. "La nomina di oggi è un ulteriore segno dell'impegno di Elliott per costruire una solida base per un successo a lungo termine - dichiara in una nota il presidente rossonero Paolo Scaroni -. Non sarà facile e ci vorrà del tempo, ma abbiamo obiettivi ambiziosi e l'arrivo di Paolo è un passo importante verso il ritorno al grande Milan". La conferenza stampa di presentazione è stata organizzata per domani alle ore 16.30 presso Casa Milan (diretta televisiva sul Club Channel "Milan TV", e "live streaming" su Facebook). "Sono felice e onorato di lavorare con lui in questo suo nuovo ruolo".

Venezuela, attentato esplosivo: illeso il presidente Maduro
Il presidente ha fatto anche il nome di Juan Manuel Santos , il suo omologo colombiano, che comunque ha respinto ogni accusa. L'attacco è stato rivendicato sui social network da un misterioso gruppo ribelle, che sarebbe composto da civili e militari.

Nel corso della sua carriera da difensore ha vinto 26 trofei: 7 scudetti, una Coppa Italia, 5 Supercoppe italiane; 5 Champions League (giocando in 8 finali, un record che condivide con Francisco Gento), 5 Supercoppe europee, 2 Coppe Intercontinentali e 1 Mondiale per Club. La leadership e l'esperienza di Paolo saranno di grande beneficio per il Club, così come la sua passione e la sua energia.

Comments