Napoli, Ancelotti si è "offeso": "Ora lo chiamo..."

Adjust Comment Print

Stiamo provando a fare qualcosa che necessita di un po' più di un tempo, questo è normale. Il profilo Twitter azzurro pubblica alcune battute: "Meno errori rispetto al match contro il Liverpool". Rientra quindi parzialmente l'allarme dopo la pesante sconfitta di Anfield, sebbene gli azzurri si siano imposti su un avversario inferiore tecnicamente rispetto ai Reds e con un inferiore livello di preparazione, dato che la Bundesliga inizierà una settimana dopo rispetto alla Serie A.

Stasera siamo stati più compatti ed abbiamo rischiato meno. Milik? Il gol è un'ottima notizia, ma è un giocatore presente in tutte le fasi del gioco.

Gli uomini del tecnico Carlo Ancelotti dovranno assolutamente invertire la rotta nella sfida contro i tedeschi: la gara tuttavia non sarà assolutamente semplice, considerato che la compagine guidata dall'allenatore Lucien Favre ha ben figurato nelle recenti sfide all'International Champions Cup.

Melania Trump contro il marito
Apriti cielo: sui social network i fan del campione (ma non solo loro) non hanno ovviamente gradito, e in molti sono tornati ad accusare il tycoon di razzismo.

Ancelotti ha parlato anche di Mertens: "L'idea di calcio e di gioco resta sempre la stessa ma gli interpreti possono cambiare. Dries può giocare sia come punta centrale, che più arretrato o come esterno, quella che credo sia la sua posizione ideale". "Ci sono ancora miglioramenti da fare, siamo tranquilli e fiduciosi perché sappiamo di poterlo fare".

Qualche parola anche su Malcuit: "Un terzino molto offensivo, molto veloce". Ora deve inserirsi con gli altri e imparare i movimenti della difesa che i compagni già fanno bene. "Magari dovrò telefonare Sarri e vedere se mi aiuta".

Comments