Grandi opere, scontro M5S-Lega: "più infrastrutture al sud"

Adjust Comment Print

"Durante la campagna elettore abbiamo sempre detto che non si poteva danneggiare i bambini negando il diritto allo studio e ribadiamo questo concetto". "Vi posso assicurare che questo governo è coeso".

Il vice premier Luigi Di Maio si dice "estremamente fiducioso" che Lega e M5s troveranno "un'intesa" sulle grandi opere. "Facciamo in modo di discuterne in modo tale da risolvere le cose non a mezzo stampa". "Quelli che governavano prima mi hanno lasciato una procedura che l'Anac ha dichiarato ricca di criticità e mi hanno lasciato anche la trattativa sindacale". Non riescono a digerire l'anguria e se gli chiedi perché la mangiano ti dicono che la mangiano perché è rossa.

Sul decreto dignità: "Anche in Senato dovrebbe essere approvato senza fiducia".

Grandi opere, il M5S frena Salvini:
Grandi opere, Lega e Movimento 5 stelle alla ricerca di un'intesa su Tav e Tap

Ma è difficile per M5S e Lega accordarsi su alcuni nodi cruciali come la Tap, che ancora ieri è stata oggetto di battibecco mediatico tra Salvini e il ministro per il Sud Barbara Lezzi. Di Maio promette "Noi a settembre ricominceremo il tavolo per i diritti dei raider. Se non fare la Tav ci costasse due, tre o quattro miliardi, è chiaro che andrebbe fatta". "Bisognerebbe coinvolgere maggiormente le famiglie e spiegare loro che devono ascoltare i pediatri". Su un punto, Salvini e Di Maio non sembrano dare margini al ministro Tria: reddito di cittadinanza e flat tax vanno almeno avviate.

La riforma delle legge Fornero sarà nel menu della prossima manovra. È una sua idea. Che ora dovrà convincere gli alleati del Movimento 5 Stelle. "Quelli che mi fanno la lezione sul vaso Ilva hanno firmato una gara" in cui Arcelor prevede 10mila lavoratori contro 14mila, ha aggiunto.

In quanto alle pensioni d'oro, il vicepremier assicura che il governo intende agire non solo per i politici ma "anche per i sindacalisti, con un provvedimento a 360 gradi". E lo stesso vale anche per la Pedemontana, perché così come per la Tap e il Terzo Valico "i benefici sono superiori ai costi", conclude Salvini. "Voglio sottolineare che in queste prime riunioni il clima all'interno del Consiglio è stato ottimo, di confronto franco e leale con colleghi di grandissimo valore, e che lo spirito che ci unisce è quello di servizio per la più grande azienda culturale del Paese".

Cassano si (ri)offre al Cagliari: "Vorrei tornare a giocare"
Il Milan ha bisogno di altri rinforzi , Higuain ha bisogno di sostegno, è troppo più forte degli altri". Operazione da 10 lode, si dice che quelli forti arrivino in Italia, ma vanno solo alla Juve .

Comments