Marquez beffa Dovi per 2 millesimi: che qualifiche in Austria!

Adjust Comment Print

Un finale di gara scoppiettante che ha visto i due futuri compagni di squadra darsele di santa ragione a colpi di staccatone per la prima posizione. Sull'asciutto Borgo Panigale ha dettato legge piazzando tre piloti ai primi tre posti, con Andrea Dovizioso a piazzare il miglior tempo davanti a Jorge Lorenzo e Danilo Petrucci. A 10 giri dalla fine, Jorge lo ha ripreso e sorpassato e, nello stesso momento, Dovizioso ha commesso un errore che gli ha tolto la possibilità della vittoria, "semplicemente ho finito le gomme negli ultimi giri" ha spiegato il forlivese.

Andrea Dovizioso ha mancato la pole position del GP di Austria 2018 per appena due millesimi. Lui però era forte alla curva tre e mi ha passato più volte in quel punto; nell'ultima occasione però ha chiuso la porta lasciandomi spazio all'esterno, così ho potuto accelerare e sorprenderlo per poi spingere sino alla fine.

Una delle sue vittorie migliori in MotoGp, l'Austria si conferma pista per eccellenza per il team italiano.

Meteo Ferragosto: le previsioni per il 15 agosto 2018
Le minime al Nord saranno comprese tra i 16 e i 18 gradi e tra i 19 e i 20 gradi al Centro. Probabili fenomeni a carattere di rovescio o temporale; possibili locali fenomeni intesi.

DOVIZIOSO - "Ero terzo e non sono riuscito a guidare come avrei voluto".

Marc Marquez, come al solito, è il primo degli inseguitori delle Ducati su questa pista. "Ci ho provato ma ho almeno aumentato il vantaggio in classifica". "Poi ho sempre beneficiato di una caduta o di un problema altrui". E' dura l'analisi di Valentino Rossi al termine del Gp del Qatar. Qui non si parla di moto nuova, dell'anno prossimo, si tratta di apportare delle migliorie, dello sviluppo durante la stagione. "Ho dato tutto e mi sono divertito - le parole di Marc -". Marquez allunga così in classifica generale ai danni di un Valentino risalito dalla quattordicesima posizione di partenza sino alla sesta, un +59 sul Dottore che lo pone al riparo di ogni possibile sorpresa negativa verso quello che, salvo improbabili cataclismi sarà il quinto titolo iridato nella classe regina per il 25enne catalano, il settimo complessivo di una carriera che sta già riscrivendo tutti i record nella storia di questo sport e che promette di farlo ancora a lungo.

Comments