Genova, la prima ipotesi sul crollo del ponte Morandi: cos’è uno strallo

Adjust Comment Print

Luigi D'Angelo, direttore operativo per il coordinamento delle emergenze del Dipartimento della Protezione civile, ricostruisce l'attività del sistema di Protezione civile dopo il crollo del ponte Morandi a Genova sottolineando che "la notizia del disastro è arrivata nella Sala Situazione Italia del Dpc pochi istanti dopo che l'incidente si è verificato". "Non è stata una fatalità il crollo del ponte a Genova", ha detto.

Tra i feriti ancora ricoverati nello stesso ospedale c'è anche Gianluca Ardini, un giovane di 28 anni salvo dopo un volo di 40 metri con la sua auto durante il crollo del ponte e rimasto appeso a testa in giù per quattro ore.

Morta Aretha Franklin: addio alla più bella voce di tutti i tempi
La sua ultima esibizione è stata lo scorso novembre a New York al gala della fondazione di Elton John per la lotta all'Aids. Da anni, infatti, l'artista ha tenuto testa ad un cancro al pancreas , che lentamente l'ha condotta alla morte.

Il governo tramite il ministro delle Infrastrutture, Danilo Toninelli, ha annunciato con un post su Facebook di aver inviato ad Autostrade per l'Italia la lettera con cui avvio la procedura per la decadenza della concessione. I soccorritori non smettono di sperare, alla ricerca di sopravvissuti sotto le macerie. Meno della metà dei famigliari delle 38 vittime hanno accettato infatti le esequie pubbliche che si terranno sabato a Genova. "Sono esempi di come non si progettano i ponti". E ancora, i francesi Nathan Gusman, 20 anni, la fidanzata Melissa Artus, 22, e l'amico Nemati Alizè Plaze, 20 anni; Francesco Bello, 41 anni, genovese, trovato nella sua Audi nel greto del Polcevera, e l'autotrasportatore di Casalnuovo Gennaro Sarnataro, 43 anni, e poi Giorgio Donaggio, imprenditore di Toirano. Gli sfollati sono 632. La voce che gira è che il collasso sia stato attivato dalla rottura di uno strallo ci sono testimonianze e video che vanno in questo senso. Addirittura alcuni pezzi dei cornicioni dei palazzi sono stati intagliati per permettere alla struttura di incastrarsi. E' il parere di Antonio Brencich, docente dell'università di Genova e membro della commissione del ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture che deve accertare le cause del crollo.

Comments