Ancelotti dopo Lazio-Napoli: "Sofferta ma giusta vittoria. Milik farà tanti gol"

Adjust Comment Print

La cosa importante è che siamo rimasti quelli dell'anno scorso, con qualche nuovo arrivo che ci darà una mano in più.

Dal Napoli di Sarri, Ancelotti ha raccolto una buona base di partenza: "Questa è una squadra che ha grandissima qualità, legata all'ottimo lavoro fatto da Sarri negli anni passati". Tutto merito, naturalmente, di Carlo Ancelotti, il cui esordio è stato vincente e convincente, pur avendo sofferto contro un avversario certamente di livello. Dobbiamo crescere ma i presupposti ci sono.

Roma, il primo teaser trailer del film di Alfonso Cuarón
Al centro del film, anche un evento noto come il massacro del Corpus Christi , la violenta repressione di una protesta studentesca da parte di un corpo d'elite dell'esercito messicano avvenuta nel 1971.

Ancelotti con una vittoria ha deluso tutti, giornali e media, che vedevano un Napoli deludente e fallito ancora prima dell'inizio del campionato e invece arriva una vittoria.

E poi, Ancelotti torna serio: "Auguro a Milik di fare la carriera che ha fatto Shevchenko". Meglio Milik o Sheva? "E poi la squadra ha grande qualità". Adesso meglio Milik, ad oggi... Queste le dichiarazioni rilasciate dal tecnico di Reggiolo a Dazn dopo il fischio finale: "Ho provato molta emozione, mi emoziono ancora di più per come abbiamo cominciato la partita, poi siamo entrati meglio e abbiamo condotto bene il match, anche se è abbastanza normale finire con sofferenza alla prima". La squadra si impegna, ci prova e noi stiamo provando a cambiare qualcosa. "Bello, emozionante. In questo stadio ho vinto più che perso, anche da giocatore (ha vestito la maglia della Roma, ndr), e questo mi ha dato conforto alla vigilia". Non voglio dire che i due si assomiglino, ma come Sheva Arek è molto presente in area ed è sveglio. Non ho alcuna intenzione di fare una rivoluzione.

Comments