Buenos Aires, poliziotta allatta bimbo malnutrito: la foto è virale

Adjust Comment Print

Una collega della poliziotta le ha scattato una foto, diventata immediatamente virale sul web.

Una donna poliziotto argentina è stata promossa sergente dopo essersi resa protagonista di un gesto di tenerezza estrema nei confronti di un neonato che era stato tolto alla sua famiglia dai servizi sociali e portato nell'Ospedale dei Bambini di La Plata (60 chilometri da Buenos Aires).

Tra loro c'era un piccolo di appena sei mesi. Nessun'azione eroica, nessun arresto eccellente: "solamente" un gesto da donna e mamma che le è valso addirittura una promozione nella polizia di Buenos Aires da sergente ad ufficiale.

Celeste Ayala ha seguito il suo istinto e grazie ad esso è diventata in un solo colpo la poliziotta più famosa del mondo.

Vuoi vivere più a lungo? Consuma carboidrati (ma senza esagerare)
E' quanto ha stabilito una ricerca del Brigham and Women's Hospital di Boston pubblicata su 'The Lancet Public Health' . Chi mangia carboidrati vive di più.

Celeste Ayala era in servizio, quando ha udito il pianto di una bimba di sei mesi malnutrita, figlia di una donna appena arrestata, e non ha esitato a sbottonare la divisa per allattarla e placare la sua fame.

"Ho notato che era affamato, si stava mettendo la mano in bocca, quindi ho chiesto di poterlo abbracciare e allattarlo al seno". Poteva sembrare un giorno come un altro, ma un'azione della poliziotta, così semplice e naturale, ha fatto il giro del mondo.

E per il gesto "eroico", Ayala è stata promossa dal capo della polizia di Buenos Aires, Cristian Ritondo: "Volevamo ringraziarti di persona per questo gesto di amore spontaneo che è riuscito a calmare il pianto della bambina". Alcuni operatori dell'ospedale pare si fossero rifiutati di prendersi cura del piccolo perché maleodorante e sporco, ma lei non ha battuto ciglio e lo ha nutrito come ogni madre avrebbe fatto. La più piccola dei fratelli aveva solo sei mesi e, durante il turno della poliziotta continuava a piangere insistentemente. La foto è stata scattata da un suo collega, Marcos Heredia, che l'ha poi postata sui social network con questo commento: "Voglio rendere pubblico questo grande gesto d'amore che hai fatto con quel bambino. Cose del genere non si vedono tutti i giorni".

Comments