Antonio Pennarella è morto: una lunga malattia la causa della morte

Adjust Comment Print

Alcune ore fa è venuto a mancare Antonio Pennarella, stimato attore di teatro e soprattutto di cinema. Mai banale e sempre densa di passione, la sua interpretazione dei personaggi ha reso memorabili film e serie tv.

Un male incurabile è la causa dell'improvvisa scomparsa di Antonio Pennarella (nella foto), attore partenopeo di 58 anni. I funerali si svolgeranno sabato 25 agosto alle 11 nella chiesa di via Porta San Gennaro.

"Esprimo ai familiari, agli amici ed ai colleghi di Antonio il dolore e la partecipazione dell'Amministrazione Comunale e della Città al lutto che ci ha colpito" ha invece dichiarato Nino Daniele, assessore alla Cultura del Comune di Napoli.

MotoGp Yamaha, Rossi: "Quando mi ritirerò sarà un momento molto triste"
Se dovessi lasciare con le moto credo che proverò a competere con le macchine, la velocità e le corse sono tutto per me. In ogni caso, a suo favore potrebbero giocare i recenti test privati al "Marco Simoncelli" World Circuit di Misano.

Per quanto riguarda la carriera cinematografica ricordiamo i suoi ruoli in "Il sogno della farfalla" di Marco Bellocchio, "I buchi neri" di Pappi Corsicato, "Il verificatore" di Stefano Incerti, "Giro di luna tra terra e mare" di Beppe Gaudino, "Lontano in fondo agli occhi" di Giuseppe Rocca, "Luna rossa" e "La guerra di Mario" di Antonio Capuano, "Noi credevamo" di Mario Martone, "Leoni" di Pietro Parolin, "Sodoma - L'altra faccia di Gomorra" di Vincenzo Pirozzi, "Take Five" di Guido Lombardi, "Indivisibili" di Edoardo De Angelis, "Pater familias" di Francesco Patierno, "L'uomo spezzato" di Stefano Calvagna, "Noi e la Giulia" di Edoardo Leo e "Nato a Casal di Principe" di Bruno Oliviero. Il suo debutto nelle fiction tv avviene nella miniserie "Una lepre con la faccia di bambina". Gli anni 2000 sono quelli più fulgidi dal punto di vista televisivo: appare in fiction nazionalpopolari da grandi ascolti come "La squadra" e il suo spin-off "La nuova squadra", "Provaci ancora prof", "Il tredicesimo apostolo", "Il coraggio di Angela", "Il clan dei camorristi", "Il sindaco pescatore" e "Capri".

Tra il 2004 e il 2007, Pennarella ha fatto parte del cast fisso de "La stagione dei delitti", interpretando il personaggio di Ciro Cuomo.

Negli ultimi tempi, Pennarella aveva aumentato ancora di più la sua popolarità partecipando alla telenovela partenopea 'Un Posto al Sole'.

Comments