Salvini: "Sui migranti dobbiamo costringere l’Europa a farsi carico delle sue responsabilità"

Adjust Comment Print

Si tratta di una delle più dure politiche migratorie attuate nei paesi a capitalismo avanzato, e che è stata citata dal ministro degli Interni Matteo Salvini come obiettivo cui vuole tendere anche in Italia.

Gli altri no, "non scende nessuno", ribadisce Salvini che non molla nonostante o forse proprio a causa di varie procure che cominciano a sospettare la violazione dei diritti elementari concessi agli umani in attesa che il codice penale si arricchisca di un comma australiano. Lo ha detto Matteo Salvini, vicepremier, ministro dell'interno e segretario della Lega, intervistato ad Agorà estate (Rai3). Nonostante che il grande stato oceanico sia di fatti un continente, Canberra ha sempre applicato una politica di chiusura per quanto riguarda l'immigrazione.

Sula vicenda della nave Diciotti l'Europa dunque rifiuta il modo di trattare imposto da Salvini e Di Maio, e attraverso il portavoce della Commissione, Alexander Winterstein, ha fatto sapere che "le minacce non sono d'aiuto e non porteranno a avvicinarsi a una soluzione". Una legislazione durissima, quella australiana, che viene applicata con un'operazione militare nella quale non c'è spazio per assistenza e soccorsi. I migranti invece in alcuni casi vengono condotti in centri di identificazione a Papua Nuova Guinea oppure a Narau, come ricorda Tgcom24, per la valutazione delle domande di asilo e l'eventuale concessione del diritto limitato però solo a queste due località.

Brooke 260 Double R
L'auto ha la capacità di passare da 0 a 100 km/h in soli 3,2 secondi, una performance eccellente per questo tipo di auto. Questo la colloca nella categoria delle vetture super-leggere come tutte le altre vetture sportive della stessa categoria.

Poi c'è la questione umanitaria, con le tante denunce di violenze di ogni genere che i migranti subirebbero nei centri dove vengono portati. L'iniziativa del Forum Lampedusa solidale ha attirato l'attenzione anche dei turisti che sono lì. I migranti saranno accompagnati in strutture di accoglienza. "Bene. Ma trattati e convenzioni si possono modificare". "Alla faccia del Pd, non siamo certo soli".

Lo potrebbero fare soltanto dietro cifre monstre versate dal nostro paese. "La via percorsa dall'Australia risulta complessivamente molto più conveniente sul piano finanziario perché i respingimenti farebbero risparmiare all'Italia i 4/5 miliardi annui spesi per l'accoglienza degli immigrati illegali e determinerebbero la fine dell'emergenza scoraggiando le partenze e consentendo la riduzione delle forze militari e di sicurezza marittima mobilitate".

Comments