M5S: incontro Salvini-Orban? Bloccare fondi anche a Ungheria

Adjust Comment Print

È ovvio che su alcune cose non siamo d'accordo, ma il contratto di governo l'ha votato il 94 per cento. L'Italia infatti sta battendo i pugni in Europa per far sì che Roma non sia lasciata sola nel farsi carico dell'accoglienza, ma proprio dai paesi di Visegrad, l'Ungheria su tutti, è arrivato fino ad oggi un secco no all'ipotesi di redistribuire gli immigrati.

"La destra sociale, identitaria e sovranista, accoglie entusiasta il presidente ungherese Viktor Orban, in visita a Milano, e ringrazia il ministro Matteo Salvini per il suo lavoro e impegno patriottico", si legge in un comunicato.

In piazza San Babila a Milano protestera' la sinistra con Pd, Leu, Possibile, Cgil, associazioni, Ong e centri sociali.

Nel pomeriggio, a partire dalle 17:00, i Radicali parteciperanno alla manifestazione Europa Senza Muri, organizzata dal Comitato Insieme Senza Muri e dai Sentinelli di Milano, in Piazza San Babila.

"Martedi si incontrano Orban e Salvini a Milano". Come, ad esempio, l'assessore Pierfrancesco Majorino: "Ci saremo anche noi. Per contrapporre alla violenza delle loro politiche il valore dell'accoglienza e della responsabilità nella gestione dell'immigrazione".

Caso nave Diciotti, il ministro Salvini indagato dalla Procura di Agrigento
Invece di indagare un ministro dovrebbe indagare i trafficanti e chi favoreggia l'immigrazione clandestina . Ma si specifica che gli atti dell'inchiesta verranno trasmessi al tribunale dei ministri . "P.s.

Ma a difendere Salvini dall'attacco dell'alleato grillino intervengono, dall'opposizione, i capigruppo di Fratelli d'Italia di Camera e Senato, Francesco Lollobrigida e Luca Ciriani. Per l'Italia, l'Europa, contro chi smantella i nostri valori. Il ministro dell'Interno e il premier ungherese parleranno soprattutto di immigrazione. Nel 1990 il partito ha sfiorato il 10 per cento e Orban è stato eletto in parlamento. Il partito ha anche cambiato nome: da Alleanza dei Giovani Democratici a Unione Civica Ungherese. "Il 95% degli investimenti pubblici in Ungheria è cofinanziato dall'Unione europea".

Il leader di Fidesz è tornato al potere nel 2010. Il fronte della maggioranza di governo manifesta di avere giudizi diversi sui leader più marcatamente euroscettici.

In campo economico Orban ha progressivamente abbandonato le politiche liberiste dei primi anni, orientando le proprie politiche verso un potenziamento del settore pubblico. In politica estera si è avvicinato alla Russia di Vladimir Putin e ha manifestato posizioni fortemente anti-immigrazione.

Il suo elettorato elettorato non è più quello delle élite filo-europee delle grandi città, ma quello dei ceti medio-bassi e dei contadini.

Comments