Ponte Morandi, ingegnere: "al 50% è stato attentato"

Adjust Comment Print

Nel mentre la Gdf eseguiva un decreto di sequestro emesso dalla procura di Genova che riguarda tutta la documentazione relativa al ponte Morandi, l'Espresso anticipava, in esclusiva, una lettera datata 28 febbraio 2018, nella quale il direttore delle manutenzioni di Autostrade, Michele Donferri Mitelli, metteva in guardia il Ministero e il Provveditorato sui rischi per la sicurezza legati al ritardo dell'approvazione del progetto esecutivo di rinforzo del ponte. E, ancora: "Vista l'importanza strategica dell'opera e la natura dell'intervento", continua Donferri Mitelli, "tenuto conto che il completamento delle procedure di affidamento può essere stimato in 13-15 mesi, si ritiene, in considerazione del protrarsi dei tempi di approvazione, che l'intervento non possa essere in esecuzione prima del secondo semestre 2019 o inizio 2020".

Ingegnere esperto di ponti e accademico, Siviero ha collaudato 'Calatrava' a Venezia, realizzato centinaia di progetti ed è colui che all'indomani della tragedia di Genova ha ricevuto da 'Spea Engineering', società di progettazione e manutenzione del gruppo Autostrade per l'Italia, un incarico di consulenza per studiare proprio le cause del crollo.

In particolare si chiedeva di accelerare l'iter proprio per garantire "l'incremento di sicurezza necessario sul viadotto Polcevera".

"Il governatore ha chiesto a Conte una legge ad hoc che consenta alla struttura commissariale di esercitare la propria funzione non solo per il ripristino delle normali condizioni di vita e del superamento dell'emergenza, ma anche per la ricostruzione". L'indagine che sta facendo, ha detto ancora, è a puro titolo personale: "Confermo tutto".

Serie A, dove vedere Roma-Atalanta in Tv e in streaming
Ma potrebbe farlo anche l'Atalanta di Gasperini che all'esordio, lunedì scorso, ha asfaltato il Frosinone per 4-0. Gli ingredienti per una grande stagione ci sono tutti.

Tra le carte acquisite il 29 agosto anche la relazione che negli anni '80 lo stesso ingegnere Riccardo Morandi stilò per Autostrade in cui aveva sottolineato corrosioni più sul lato mare che su quello monti.

"C'è una fortissima probabilità, superiore al cinquanta per cento, che si tratti di attentato".

IL PM: DELIRI E FANTASIE Ma le autorità smentiscono seccamente l'ipotesi di Siviero: a partire dal procuratore capo di Genova, Francesco Cozzi, che rispondendo ad una domanda al riguardo non ha usato mezzi termini. Pronta la replica dell'azienda che ha precisato che si tratta di una "ordinaria comunicazione con cui la competente direzione del Ministero delle Infrastrutture viene sollecitata per l'approvazione del progetto di miglioramento delle caratteristiche strutturali del viadotto Polcevera".

Comments