Inter-Torino, Spalletti: ''Dobbiamo vincere per i nostri tifosi''

Adjust Comment Print

"Questo fatto di dire che siamo l'anti-Juve va bene". Critiche: "Non so se sia peggiore il ko della prima giornata contro il Sassuolo a Reggio Emilia, o il pareggio dell'Inter contro il Torino, dopo essere andata due volte in vantaggio a San Siro". Toccherà dunque adesso a Luciano Spalletti provare a invertire al più presto la tendenza evitando così guai peggiori: nonostante i numeri impietosi di questo avvio, c'è comunque un doppio precedente che in qualche modo sorride a Spalletti. Dei rischi ci sono, valuteremo domani e poi durante la gara. Una gestione tribolata quella del mister toscano sulla panchina nerazzurra che coincise, tra l'altro, con il passaggio di consegne a livello societario tra Massimo Moratti ed Erick Thoir: "Fino a che ci fu Moratti la mia Inter era seconda-ha chiosato di recente Mazzarri sull'accaduto-Poi ci fu il cambio di proprietà e il subentrare di certe dinamiche che, per un allenatore, sono difficili da gestire". Abbiamo iniziato timidi anche per il pressing feroce dell'Inter. Non abbiamo fatto una buona lettura, ci siamo fatti sorprendere dando un'interpretazione sbagliata all'azione in occasione del gol di Belotti.

Anche la coppia Salvini Isoardi alla Terrazza Biennale
Vorrei portare a 'La Prova del cuoco' la conoscenza dei prodotti del territorio e la consapevolezza del mangiare sano, in un clima di festa .

DOBBIAMO ACQUISIRE UNA MENTALITA' FORTE - Il tecnico nerazzurro chiede ai suoi di rialzare immediatamente la testa: "Siamo una squadra che deve lottare con le prime 4-5". Vincere tutte le partite non è semplice, dobbiamo ancora fare dei passi in avanti e raggiungere Napoli e Roma, prima ancora della Juventus. Dalbert? Non abbiamo perso per colpa sua, lui ha grandi qualità e le farà vedere. In casa Inter ad esempio perché prendersela solo con Spalletti? Gli altri stanno bene, Skriniar ha recuperato. Bisogna scegliere in una maniera corretta, servirà equilibrio.

Comments