Febbre del Nilo e Dengue, Riccardi: "Lavorare sulla prevenzione"

Adjust Comment Print

LATISANA Una donna di 55 anni, residente a Latisana, è ricoverata da lunedì nel reparto di medicina dell'ospedale cittadino per un sospetto contagio da "febbre del Nilo". Lo riferisce l'Azienda Ulss 5 Polesana. Cresce intanto la preoccupazione anche in provincia di Pordenone dove sono sei i nuovi probabili casi di contagio dal virus West Nile.

Scatta l'allarme febbre del Nilo anche in Sardegna, dove sono stati registrati due casi.

Questo virus viene principalmente trasmesso all'uomo attraverso la puntura di zanzara (non si trasmette da persona a persona), per questo motivo il sindaco di Segrate Paolo Micheli e il vicesindaco di Pioltello Saimon Gaiotto hanno programmato interventi urgenti di disinfestazione così come richiesto dall'ATS, e ordinato in particolare al Comprensorio di San Felice, confinante con il Lago Malaspina, il quartiere Malaspina e le strutture afferenti la via Bobbio, di effettuare interventi di disinfestazione adulticida e larvicida da zanzare nelle aree private di propria competenza. "Siccome ha dichiarato di aver soggiornato nel Novarese, il paziente è stato aggiunto ai due con sintomi da virus potenzialmente contratto in questa provincia". Lo rende noto l'azienda per l'assistenza sanitaria 5 Friuli Occidentale. Le zanzare sono infette a causa di un contatto che hanno avuto con uccelli o cavalli positivi accaduto non necessariamente nel Novarese. Gli altri pazienti che nei giorni scorsi erano stati ricoverati nelle strutture sanitarie pordenonesi sono già tornati a casa. La loro presenza è monitorata da anni, ma finora - ci spiega la dottoressa Eleonora Flacio, Responsabile Vettori del Laboratorio di microbiologia applicata della SUPSI - la presenza del virus non è mai stata rilevata. Entro due settimane la disinfestazione si estenderà a tutti i Comuni in cui il virus si è palesato.

Milan-Roma 2-1, decide Cutrone al fotofinish: primi tre punti per i rossoneri
Il nuovo Milan targato Elliott Management non poteva sognare un esordio migliore a San Siro . "Non ce l'aveva con me". RIPRESA - Nella ripresa Di Francesco torna alla difesa a quattro con El Shaarawy al posto di Marcano.

L'istituto zooprofilattico delle Venezie, confermato poi dal Cesme di Teramo, ha annunciato la presenza del Wnv in un pool di zanzare comuni catturate a Fiume Veneto e Palazzolo dello Stella.

Sintomi nell'uomo Il Virus della WND da' luogo ad un'infezione asintomatica nell'80% dei casi, mentre nel rimanente 20% si presenta con sintomi analoghi ad una forma influenzale: febbre, mal di testa, dolori agli arti e ai muscoli, inappetenza e più raramente sintomi gastrointestinali (nausea, vomito e diarrea).

Comments