Ferrari in stallo su Raikkonen, arriva Leclerc?

Adjust Comment Print

Prima fila targata Ferrari nel Gran Premio d'Italia di Formula 1.

Sul banco degli imputati non può non finire Sebastian Vettel.

Lewis Hamilton allunga in testa e vede il mondiale più vicino. Quarto Valtteri Bottas (159).

Come se la pole del compagno di squadra fosse un'onta da cancellare con un gesto eclatante in partenza, la frenesia di Seb è stata un eccesso di orgoglio pagato poi a caro prezzo. Ingiusto, ingeneroso, crudele; e quindi non ci accaniamo nè criminalizziamo l'uomo del destino, delle pole e delle dieci vittorie negli ultimi due anni, ma la partenza del GP di Italia non gli fa certo onore. Un contatto tra i due causa una penalità di 5 secondi per Verstappen. "Tutti dicono che la Ferrari ha la macchina migliore e io lo confermo, ma in gara abbiamo visto una Mercedes in grande forma, perciò c'è grande equilibrio e quando si va al limite purtroppo l'errore ci scappa". Non nasconde la delusione Kimi Raikkonen, secondo al gp di Monza, costretto a cedere alla fine a Lewis Hamilton. Seconda posizione per il pilota finlandese della Ferrari: "Non è il risultato ideale ma abbiamo fatto il massimo - ha dichiarato Raikkonen nel post gara - Nelle prossime gare proveremo a lottare nuovamente per la vittoria perchè abbiamo una macchina veloce, però oggi è venuta a mancare la gomma posteriore". Le ottime qualifiche messe a segno da Kimi Raikkonen e Sebastian Vettel hanno contribuito a generare ancora più interesse in vista del Gran Premio di Monza, certamente la tappa più attesa da tutti gli appassionati italiani di Formula Uno.

Bobo Vieri: "Moratti per me vale zero"
Come abbiamo fatto a perdere lo scudetto il 5 maggio? "Ho un grande ricordo di tutte le squadre in cui ho giocato". Attacco di Christian Vieri nei confronti del suo presidente ai tempi dell'Inter , Massimo Moratti .

Successivamente, in conferenza stampa, Hamilton è tornato sull'incidente spiegando la sua versione: "Ho visto con sorpresa che Sebastian si è buttato a sinistra e quando ho prso la curba 1 c'è stato un piccolo contatto tra noi, alla quarta siamo arrivati e lui è passato all'interno e poi all'esterno di Kimi".

Al quarto giro rientra la Safety Car e sulla curva Parabolica Hamilton prende la scia del finlandese e alla fine del rettilineo lo supera. In testa Raikkonen davanti Hamilton e Verstappen. Aggressivo fin da subito, Hamilton lo infila alla staccata della variante della Roggia, il tedesco vuole difendere la posizione, ma commette un'imprecisione e danneggia l'alettone anteriore finendo poi in testacoda.

Una partita a scacchi, quella che si è giocata all'autodromo italiano e che ha avuto già al primo giro una svolta decisiva.

Rosberg, che nel 2016 ha battuto proprio Hamilton nella corsa al titolo, ritiene che il tedesco debba trovare il modo di invertire rapidamente questo trend.

Comments