Parma-Juventus 1-2: bianconeri forza nove con Mandzukic, non con CR7

Adjust Comment Print

Sicuramente i ducali non hanno sfigurato in queste prime uscite stagionali ma dopo la pausa bisognerà portare a casa qualche vittoria per non rimanere troppo attardati nella lotta per non retrocedere, e i crociati hanno troppa voglia di restare in Serie A dopo il triplo salto dai dilettanti al ritorno nella massima categoria dopo il fallimento nel 2015.

"Sono un grande tifoso di Cristiano Ronaldo, tutti sono suoi tifosi e non solo in Portogallo, ma in tutto il mondo".

Milan-Roma 2-1, decide Cutrone al fotofinish: primi tre punti per i rossoneri
Il nuovo Milan targato Elliott Management non poteva sognare un esordio migliore a San Siro . "Non ce l'aveva con me". RIPRESA - Nella ripresa Di Francesco torna alla difesa a quattro con El Shaarawy al posto di Marcano.

Parma Juventus non sarà visibile in chiaro ma ci sono tanti altri modi per poter vedere la partita. Azione personale e palla a Di Gaudio, chiuso egregicamente da Cuadrado. "Qui in Serie A ci sono delle problematiche diverse rispetto alla Liga, Ronaldo si è messo a disposizione giocando una partita di sacrificio, sicuramente la sosta ci aiuterà a smaltire un po' di tossine, tra due settimane cominceremo a fare sul serio". "Ci manca ancora una condizione ottimale, Gervinho l'ho tenuto in campo per un'ora perché sapevo che non mi avrebbe garantito i novanta minuti, è stato un azzardo proporlo come titolare ma a quanto pare ha pagato, l'importante è che non si sia fatto male e che potrò averlo a disposizione anche nelle prossime partite". Tre su tre per la Juve, che inizia a macinare punti, Parma che si piega ma non si spezza e dimostra di potersi giocare ampie chance di conservare la categoria. La Juve si presenta con il 4-3-3, Cuadrado terzino e Bernardeschi nell'undici a discapito di Dybala e Douglas Costa. Al 58' arriva il gol di Madama. L'ivoriano è inarrestabile, una sua discesa mette a nudo le fatiche della difesa juventina in chiusura di tempo: invito delizioso per Rigoni, il centrocampista colpisce in pieno Szczesny, per poi rischiare il rosso diretto in seguito a una brutta entrata su Alex Sandro. D'Aversa prova ad inserire forze fresche togliendo gli esausti Rigoni e Gervinho per Deiola e Da Cruz. Douglas Costa sfiora il tris colpendo un clamoroso palo col sinistro.

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Cuadrado, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Pjanic, Matuidi; Bernardeschi, Mandzukic, Ronaldo. All.

Comments