Taser pistola a impulsi elettrici in sperimentazione a Torino

Adjust Comment Print

Lo ha annunciato su Facebook il vicepremier e ministro dell'Interno, Matteo Salvini.

Partirà da domani, 5 settembre, la sperimentazione dell'uso del Taser, la cosiddetta pistola elettrica, per le forze dell'ordine nazionali italiane: Guardia di Finanza, Polizia e Carabinieri e l'addestramento è stato fatto a Nettuno.Gli agenti che avranno l'arma in dotazione hanno dovuto seguire il corso di formazione, della durata di tre giorni, a cura di formatori qualificati e abilitati dall'azienda produttrice della pistola, modello X2 - svolti proprio presso il Centro nazionale di sperimentazione di Nettuno. "Orgoglioso del lavoro quotidiano delle forze di Polizia e Carabinieri". Questi dardi sono collegati tramite dei fili elettrici al resto del dispositivo, il quale produce una scarica ad alta tensione e bassa intensità di corrente, rilasciata in brevissimi impulsi. Il Taser è un'arma propria che usa impulsi elettrici per inibire i movimenti del soggetto colpito.

Domani sarò in dotazione, quindi, alle forze dell'ordine di Milano, Napoli, Torino, Bologna, Firenze, Palermo, Catania, Padova, Caserta, Reggio Emilia e Brindisi. Questa tipologia di taser può colpire un bersaglio fino a sette metri di distanza. Secondo le linee guida emesse dal Dipartimento della Pubblica sicurezza "Va mostrato senza esser impugnato per far desistere il soggetto dalla condotta in atto". Se il tentativo fallisce si spara il colpo, ma occorre "considerare per quanto possibile il contesto dell'intervento ed i rischi associati con la caduta della persona dopo che la stessa e' stata attinta".

Milan-Roma 2-1, decide Cutrone al fotofinish: primi tre punti per i rossoneri
Il nuovo Milan targato Elliott Management non poteva sognare un esordio migliore a San Siro . "Non ce l'aveva con me". RIPRESA - Nella ripresa Di Francesco torna alla difesa a quattro con El Shaarawy al posto di Marcano.

La decisione di introdurre anche Genova per la sperimentazione del taser è arrivata dopo la morte di Jefferson Tomalà, il giovane ucciso a colpi di pistola da un agente intervenuto per aiutare un collega colpito con un coltello. Bisogna inoltre tener conto della "visibile condizione di vulnerabilità" del soggetto e fare attenzione all'ambiente circostante per il rischio di incendi, esplosioni, scosse elettriche.

A tutela di soggetti fragili e dei minori, la circolare del Viminale dispone specifici interventi a carico dei Servizi sociali dei Comuni, previo accertamento che non ci sia alcuna possibilità di garantire il sostegno attraverso parenti o altre strutture. Si nascondono anche sotto l'innocua apparenza di uno smartphon, mentre quelli delle forze dell'ordine riproducono la sagoma di una pistola.

Comments