Trump va a giocare a golf durante i funerali di McCain

Adjust Comment Print

"L'America di John McCain non ha bisogno che le si restituisca la sua grandezza perché è stata sempre grande", ha detto, ironizzando apertamente sullo slogan di campagna di Trump. Presenti molti politici: gli ex vicepresidenti Al Gore e Dick Cheney, gli ex segretari di stato Madeline Albright, John Kerry e Henry Kissinger. Ha ha ricordato le imprese pubbliche del senatore già in corsa per la Casa bianca, sul fronte in Vietnam e in prigione ad Hanoi per cinque anni. A Washington nella cattedrale dei Santi Pietro e Paolo, erano presenti due ex inquilini della Casa Bianca come George W. Bush e Barack Obama, i quali hanno pronunciato i loro elogi funebri. "Amava la libertà con la passione di un uomo che ne conosceva l'assenza". "Cosa c'è di meglio, per farsi l'ultima risata, che avere George e me qui a parlare bene di lui davanti alla nazione?", ha detto Obama, confessando di essere rimasto "sorpreso" quando il senatore, gravemente malato, gli ha chiesto di pronunciare l'elogio funebre. John ci ha mostrato al meglio cosa significa. Con un discorso appassionato, a tratti interrotto dalle lacrime, Meghan ha tratteggiato la figura di un padre intensamente amato: "John McCain non sarà caratterizzato dal carcere, dalla Marina, dal Senato, dal partito repubblicano o da uno solo dei fatti della sua vita assolutamente straordinaria. Per questo, siamo tutti profondamente in debito con lui".

Il tributo della capitale della politica e del potere Usa è iniziato ieri, con la guardia d'onore che ha trasportato il feretro di McCain all'interno del Campidoglio, dove i suoi ex colleghi del Congresso hanno reso omaggio all'ex candidato alla Presidenza ed eroe di guerra.

Jennifer Aniston e Brad Pitt: ritorno di fiamma sul Lago di Como
I due attori si sarebbero incontrati in gran segreto per tutto l'anno, quindi ormai sarebbero a tutti gli effetti una coppia. Non ci sono conferme in merito a quella che al momento appare solo come un'indiscrezione.

Meghan McCain, conduttrice di Abc e figlia del senatore dell'Arizona, ha chiuso il suo accorato saluto al padre con una frase che nel Donbass, in Siria e in Iraq avrà fatto sobbalzare chi quotidianamente soffre per le destabilizzazioni pianificate dal padre in combutta con il collega senatore Lindsey Graham: "L'America di John McCain è l'America di Abraham Lincoln, che rispetta la promessa della Dichiarazione di Indipendenza secondo cui tutti gli uomini sono generati uguali e si battono con tutti gli sforzi per vederla realizzata". Una combattività, quella di McCain, che anche in politica si è sempre tradotta nel rispetto per gli avversari.

Comments