Ex Iena Giarrusso controllerà i concorsi universitari

Adjust Comment Print

"È capitato troppo spesso che chi si è ribellato alle distorsioni del sistema abbia pagato". Per questo afferma di non capire le polemiche suscitate dalla nomina: "Mi chiedo perché, onestamente".

"In una intervista al Tempo inoltre sottolinea: "'E un incarico fiduciario, tengo a dirlo, ed è la legge a prevedere che ciascun Ministro, viceministro o sottosegretario nomini un proprio segretario particolare fra le persone di cui ha fiducia". Del resto avrebbe avuto anche esperienze specifiche. Per le Iene mi è capitato anche di occuparmi di un concorso truccato a Tor Vergata, un caso tra tanti: "sappiamo tutti che, insieme alle eccellenze, in Italia permangono i baronati".

Sophie Taricone al Festival di Venezia con mamma Kasia Smutniak FOTO
La prima volta della piccola Sophie sul red carpet ed è impossibile non pensare a papà Pietro Taricone . Con loro c'era anche Domenico Procacci , fidanzato della Smutniak.

Sul suo blog su huffingtonpost.it la deputata Pd Vanna Iori, docente universitaria, stigmatizza duramente la vicenda. Gli fanno controllare i concorsi universitari perché lavorava alle Iene. E proprio di questo si occuperà l'ex Iena che afferma di aver già ricevuto, da ieri pomeriggio, una "trentina di segnalazioni". Sara' lui, dunque, a vigilare sulla correttezza dei concorsi. La verità secondo la Iori però è un'altra: "La struttura che Giarrusso dovrà presiedere e cioè "l'osservatorio sui concorsi nell'università e negli enti di ricerca" non servirà a promuovere merito e trasparenza ma a dare fiato a un movimento in debito di ossigeno che, alla prova di governo, sta mostrando tutte le sue debolezze e contraddizioni". Ora il sottosegretario Fioramonti gli ha offerto la seconda ciambella di salvataggio. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui, - Ladyblitz clicca qui -Cronaca Oggi, App on Google Play] Dino Giarrusso lo scorso 4 marzo si è candidato alle Politiche con M5s, ma non è stato eletto: sconfitto nel collegio di Roma Gianicolo dal candidato di +Europa. Dino è laureato in Scienze della Comunicazione ed ha insegnato per vari anni all'Università di Catania, prima di diventare noto in tutto il Paese come giornalista investigativo per lo show televisivo Le Iene. Ma sarà anche manager della comunicazione, manterrà i rapporti istituzionali tra dicastero, Parlamento e altri ministeri. E ha concluso: "Chi meglio di una ex-Iena per farlo". Subito dopo le elezioni ha collaborato con l'ufficio comunicazione dell'ex candidata in Regione Lazio ed ex deputata Roberta Lombardi. Molte, stando a quanto riportano i giornali, le reazioni negative sui social.

Comments