Totti chiude il campionato: "La Juventus è fuori concorso"

Adjust Comment Print

Francesco Totti è intervenuto così sulla partenza deludente della Roma, criticata dai suoi tifosi per le cessioni di Alisson, Nainggolan e Strootman.

"È un momento particolare perchè nessuno si sarebbe aspettato questo inizio di stagione, sono tre partite e non si possono addossare colpe dopo così poco". Francesco Totti, da giocatore, ha vissuto tutto questo e ora chiede un po' di equilibrio e pazienza, ammettendo ancora una volta che la Juventus gioca ormai un campionato a parte. Giochiamo un secondo campionato, i bianconeri sono fuori concorso. La gente questo lo deve sapere, le aspettative devono essere altre. Per migliorare bisognerebbe arrivare in finale di Champions e vincere il campionato.

Febbre del Nilo, la sesta vittima è un 77enne residente a Biella
Tanto che tutta la Sardegna è considerata zona rossa, a causa della molteplicità di ritrovamenti di animali infetti. Gli altri due decessi registrati nel weekend sono avvenuti invece presso l'ospedale Maggiore di Bologna .

Con l'acquisto di Cristiano Ronaldo, la Juventus oltre ad essere stata la protagonista del mercato estivo appare una corazzata senza rivali: "Bisogna essere realisti, la Juventus fa un campionato a parte, noi dobbiamo fare un campionato con Milan, Inter, Napoli e Lazio". L'altro è superare il turno di Champions League.

Attesa dal ritorno in campo con il Chievo e dal debutto di fuoco con il Real Madrid in Europa, la squadra giallorossa dovrà cercare di non farsi condizionare dall'umore della piazza: "Le chiacchiere da bar dobbiamo lasciarle fuori da Trigoria. Dispiace perché poi la gente ascolta e legge quello che scrivono i giornali, ma poi la realtà dei fatti la sappiamo solo noi". "Il mister è uno dei più forti allenatori italiani, non si fa influenzare da nessuno, ha carattere e con il tempo dimostrerà il suo valore come ha già fatto l'anno scorso". "È tanto tempo che non si vince ma accade anche alle altre, vince solo la Juventus". Dobbiamo rimanere vicini al mister, soprattutto i tifosi. "Ci serve l'appoggio dei tifosi, insieme possiamo uscire da questo momento". Loro sono ragazzi ed è giusto che vogliano dimostra e giocare, significa che apprezzano la Roma e se stessi. Perciò stare qui a giudicare Monchi dicendo che è un caprone e un incapace è superfluo. Anche io a 18 anni volevo sempre giocare, è normale. Per non parlare dell'operato di Monchi: "Ha venduto grandi giocatori ma ne ha comprati altri altrettanto grandi e alcuni di prospettiva. La Roma ci punta e sicuramente mostreranno il loro valore". Giovani, con prospettive future, che possono far bene già adesso. La squadra è forte, tra 2° e 4° posto, hai 16 nazionali su 25, vuol dire che c'è un alto livello. A fine anno si può fare un bilancio, di non certo non a tre giornate dall'inizio. Ogni tanto Cristian e Chanel riguardano quelle immagini e mi sono fermato a guardarle.

Comments