Vaccini, in Sicilia niente autocertificazione per bambini nidi e infanzia

Adjust Comment Print

Pillati ha poi precisato: "Se a oggi ci sono 101 bambini non in regola significa che per 101 dei quasi 8.000 iscritti al complesso dei servizi comunali non abbiamo una documentazione idonea, anche nella forma dell'autodichiarazione, che attesti una di quelle situazioni, nonostante, lo voglio sottolineare, le reiterate richieste e le informazioni che sono state fornite alle loro famiglie".

Decisione che aveva suscitato non pochi dubbi tra gli esperti del ministro della Salute, Giulia Grillo, facendo inoltre montare la protesta del mondo scientifico e dei presidi scolastici, lasciando invece le famiglie nel caos, perché fino all'approvazione definitiva del decreto, in scadenza il 23 settembre, la cancellazione dell'obbligo non sarebbe stata effettiva.

Sul tema è intervenuto anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella. "Si tratta di una clamorosa retromarcia e di una straordinaria vittoria della buona politica, della scienza e del buon senso". Chiude Armando Tirelli, presidente veneto dell'Associazione nazionale presidi: "I controlli garantiscono il rispetto di una norma nata per assicurare a tutti il diritto allo studio senza che venga messa a repentaglio la salute pubblica". Pare, infatti, che sia pronto un decreto che, pur mantenendo in vigore l'obbligo vaccinale, consentirà ai genitori di autocertificare l'avvenuta immunizzazione. "Siamo pienamente soddisfatti per la soppressione del comma 3-octie dell'articolo 6" dice Giannelli. "Condivido la viva soddisfazione per l'emendamento presentato dopo la nostra audizione" precisa Alberto Villani "ma, come più volte ripetuto, i certificati medici e sanitari non possono essere sostituiti da altro documento, quindi il ritiro della circolare metterebbe fine alla confusione generata in queste settimane". Pericoli ignorati dai genitori che in due asili di Vicenza, hanno accertato i Nas, hanno presentato autocertificazioni fasulle, senza nemmeno aver chiesto un appuntamento alla Asl.

Taser pistola a impulsi elettrici in sperimentazione a Torino
Il Taser è un'arma propria che usa impulsi elettrici per inibire i movimenti del soggetto colpito. Lo ha annunciato su Facebook il vicepremier e ministro dell'Interno, Matteo Salvini .

3 Perché è diversa dall'autocertificazione prevista dalla circolare Bussetti-Grillo di luglio?

Sono, intanto, in corso in tutta Italia controlli da parte dei carabinieri dei Nas nelle scuole per verificare la veridicità della documentazione presentata dalle famiglie in merito alle vaccinazioni obbligatorie per legge per la frequenza scolastica. L'attività, nata da un'idea condivisa con il ministero della Salute, è partita in coincidenza della riapertura degli asili e delle materne ma riguarda anche alcuni istituti comprensivi, dove le lezioni non sono ancora ripartite ma i documenti relativi all'assolvimento degli obblighi vaccinali sono già stati presentati.

Comments