Ciclismo, il riscatto di Yates: vince la 14/a tappa e torna leader

Adjust Comment Print

Insieme allo spagnolo si sono trovati in fuga tra gli altri anche un redivivo Nibali, Brambilla, Formolo, Conti, De Gendt, Campenaert, Van Baarle, Teuns, Geniez, Devenyns. "Visti i distacchi ancora ridotti sono in tanti a poter sperare, ma concentriamo la nostra attenzione sui tre nomi principali, cioè Simon Yates e la coppia della Movistar formata da Alejandro Valverde e Nairo Quintana, tutti racchiusi in appena 14". Grazie a questo successo il corridore britannico torna a vestire la maglia rossa di leader della classifica generale. "Fabio Aru è il primo degli italiani, 17mo con un ritardo di 4'19". C'era la grande rimonta dello spagnolo Rodriguez che è andato via lasciando la compagnia di Majka e Tenus, poi rispettivamente alle sua spalle sul podio.

Vuelta, Simon Yates fa colpo doppio
Vuelta 2018: Simon Yates prende tappa e maglia

E poi la salita finale ai Lagos de Covadonga, categoria Especial, con i suoi 11,7 km al 7,2%e un tratto che raggiunge addirittura il 20%. Una fuga che sembrava essere quella giusta, con gli uomini della Movistar e della LottoNL-Jumbo a dettare il ritmo. Come sempre, ed è un copione che si ripete puntuale, il divario scende: a 80 chilometri dal traguardo i muniti sono 6, con De Gendt della Lotto che si prende i punti del GPM. Così, dietro, ci si cominciava a preoccupare, soprattutto con Yates e Uran che hanno capito che davanti non si scherzava, con una media davvero elevata, ben 42,5 orari. Ho fatto il Camperona e il Lagos de Covadonga nel 2014 e sono entrambi molto difficili. Domani si disputa la 14esima frazione, la Cistierna-Les Praeres (Nava) di 171 chilometri.

Milano, primo giorno per Starbucks: tutti in coda per il caffè
Non è un caso che sono centinaia le persone in fila ogni giorno disposte a fare di tutto pur di gustare i noti caffè del brand. Nel mondo ci sono solo altre due Starbucks Reserve Rostery come quella italiana, a Seattle e a Shangai.

Comments