Italia, al Foro un esordio vincente davanti a 11.170 spettatori

Adjust Comment Print

Partenza positiva per l'Italia ai Mondiali di volley.

L'Italia tornerà in campo giovedì 13 settembre contro il Belgio, prima di affrontare l'Argentina dsabato 15 settembre, la Slovenia martedì 18 settembre e la Repubblica Dominicana domenica 16 settembre. Tutto è iniziato con la grande emozione dell'inno nazionale cantato a squarciagola da tutti i presenti, di fronte al Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e il Presidente del CONI, Giovanni Malagò.

Ecco i mondiali! No, non quelli del calcio ormai dimenticati e con la Francia Campione ma altri mondiali sono al debutto, quelli del Volley dove l'Italia si presenta non per fare da comparsa ma per giocarsi le proprie carte e chissà anche qualcosa di veramente prestigioso. Netto 3-0 al Giappone grazie ad una partita davvero impeccabile.

Sono Ivan Zaytsev (miglior marcatore con 13 punti) e Ousmany Juantorena (11), come prevedibile, le due anime della squadra. Il primo ostacolo è dunque la nazionale fiamminga, guidata da un coach italiano, Andrea Anastasi.

Venti a 200 all'ora, Florence spaventa gli Usa
Carolina del Sud, Carolina del Nord e Virginia hanno dichiarato lo stato d'emergenza mentre attendono l'arrivo di Florence . Sono previsti fino a 50 centimetri di pioggia in alcuni punti, oltre a un preoccupante innalzamento del livello del mare.

Al "Foro Italico", nell'eterna Roma, l'Italia asfalta, distrugge e annienta con un secco 3-0 il Giappone nel primo match del Pool A. Sotto un cielo stellato, in un'atmosfera fantastica, da mille e una notte, gli azzurri di Blengini non deludono le aspettative a margine di una partita (quasi) perfetta.

Zaytsev ci dice: "Ho sensazioni positive, siamo una buona squadra e speriamo di coinvolgere il pubblico e tutti gli appassionati per avere una mano ed un aiuto da parte della nostra gente".

Ovviamente favoriti contro i modesti asiatici, Zaytsev e compagni chiudono i conti in circolazione 90 minuti, con i nipponici che non si sono mai arresi, riuscendo a spaventarci ad inizio terzo set.

Comments