Starbucks sbarca a Milano: oggi l’apertura del nuovo Starbucks Reserve Roastery

Adjust Comment Print

Nel grande successo di Starbucks anche Tolentino e Mogliano i due paesi da dove vengono i formatori che hanno partecipato alla formazione dei baristi di Starbucks.

Starbucks offre ai suoi clienti, inoltre, una serie di miscele lavorate con l'azoto liquido, come il Nitro Flat White, una vellutata di latte e caffè al costo di 6 euro. A cominciare dal design e dall'arredo dello spazio, progettato dal team della chief design officer di Starbucks, Liz Muller, in collaborazione con 280 artigiani italiani che hanno realizzato tutto: la tostatrice Scolari, cuore pulsante della Roastery, le luci, i banconi in legno e marmo toscano, che richiamano i colori e i materiali del Duomo o gli effetti di illuminazione del Castello Sforzesco nelle ore notturne. Oltre ai caffè, ai cappuccini e alle bevande gustose diventate ormai iconiche in tutto il mondo, all'interno del negozio potranno essere acquistati anche degli occhiali da sole.

"Da Starbucks, quindi, si paga l'espresso, mediamente, 80 centesimi più rispetto al resto della città, 70 centesimi di differenza considerando i bar più cari", la riflessione dell'unione nazionale consumatori. Nel menù sono comprese anche focacce, cocktail e altri tipi di degustazioni decisamente costose. Prezzi alti, in effetti, se comparati agli ultimi dati ufficiali disponibili dell'Osservatorio prezzi e tariffe del ministero dello Sviluppo economico: in media il caffè espresso a Milano costa infatti un euro, 1.10 euro la quotazione massima. Una brioche costa 2,20 euro, mentre per un muffin servono 4 euro.

Strasburgo condanna Orbán, ora decide il Consiglio Ue
C'è stata anche una telefonata tra Silvio Berlusconi e il leader magiaro, fanno sapere fonti di Forza Italia . Il presidente del Parlamento Antonio Tajani si è congratulato con la relatrice Judith Sargentini (Verdi).

Venerdì, in occasione dell'inaugurazione dello Starbucks Milano, tutti si aspettavano che l'unico risultato sarebbe stato quello delle lunghe e interminabili code. Lo store da oggi è accessibile al pubblico dopo la festa a inviti di ieri sera, e già da questa mattina erano centinaia le persone in coda per assaggiare caffè e cappuccino della prima 'Reserve Roastery' d'Europa.

Forse Starbucks è la cosa più canonica che si può rintracciare a Milano, ma sicuramente un posto così poteva aprire soltanto a Milano. Tanti poi si sono sentiti di condividere la preferenza di Maran, che ha nominato come sua torrefazione prediletta Ciro, in via Plinio.

Comments