F1 Singapore, Vettel: "Perso tempo, ma la macchina va forte"

Adjust Comment Print

Il progetto che ha iniziato a prendere piede a Hinwil può portare non poche sorprese in vista della prossima stagione. L'incognita che si svelerà solo nei test di Barcellona, il prossimo febbraio, è sulle ambizioni che potrà coltivare Raikkonen dalla nuova esperienza.

Il 20enne monegasco, già membro del Ferrari Driver Academy, è il secondo pilota più giovane che si metterà al volante di una monoposto della Scuderia Ferrari dopo Ricardo Rodríguez, che debuttò da 19enne nel Gran Premio d'Italia 1961. "Ho i miei motivi e sono sufficienti per me, non ho bisogno di sentire quello che pensano gli altri, non mi interessa, sono contento dei miei motivi".

"È difficile parlare adesso, il mio obiettivo è quello di ottenere il miglior risultato possibile con la macchina che avrò a disposizione".

IPhone 9, ecco la presentazione ufficiale dei nuovi device Apple
Si chiama iPhone XR e sbarca sul mercato in diversi colori anomali per la Mela come blu , giallo e corallo oltre al bianco e nero. Non manca un nuovo ISP per la parte fotografica, su cui l'azienda di Cupertino si è concentrata a lungo in sede di presentazione.

Non ha alcuna voglia di appendere il casco al chiodo e, quest'anno, ha dimostrato di valere in più occasioni le prestazioni di Sebastian Vettel a parità di macchina. "Passione, non ne ho più.", aggiunge ironico, "lo faccio per farmi fare le domande da voi".

Sicuramente c'è un'opportunità molto alta che finisca la carriera lì. Ma Charles mi sembra un bravo ragazzo e spero che si integrerà bene. Le gare! Poi mi piace parlare con voi, questo è il momento migliore in assoluto del week end... "Ciò che conta è aver capito e spiegato subito cosa non ha funzionato". Gareggiare è quel che mi piace di più, anche il lavoro con i media è importante, il motivo per il quale continuo è gareggiare anche se non è la parte rilevante come un tempo del week end. Così una nota apparsa sul sito ufficiale della scuderia emiliana. "Rispondo sempre allo stesso modo ogni volta". "Prima però c'è una stagione da concludere con un team eccezionale che mi ha dato la possibilità di combattere e mostrare il mio potenziale. Abbiamo le nostre regole interne da rispettare, e sono molto semplici".

Comments