Moscovici: "L’Italia è un problema nella zona euro"

Adjust Comment Print

Il commissario agli Affari economici dell'Unione europea, Monsieur Pierre Moscovici, ieri mattina ha parlato delle condizioni economiche dell'Italia e, come ci ha ricordato anche Mario Draghi, tira un'aria bruttina assai.

"L'Italia - ha spiegato Moscovici - ha bisogno di riforme alla sua economia". Evidentemente, Moscovici ha torto quando, facendo. "Se ciò accade, si finisce con l'aumentare il debito".

Ira Di Maio e Salvini. "L'Italia è il Paese che più di tutti ha beneficiato di ogni flessibilità", ha sottolineato, prima di concludere: "Siamo sempre comprensivi". Borghi parla a margine dell'audizione in parlamento di un altro commissario europeo, quello al bilancio Oettinger, che ha richiamato l'Italia al rispetto degli impegni su deficit e debito.

Montichiari (Brescia): 71 casi di polmonite, è allarme
L'indagine non esclude comunque la presenza del batterio , "pertanto verranno effettuati ulteriori approfondimenti " ha aggiunto. Ad esempio, durante la doccia, se l'acqua nebulizzata viene respirata.

L'Italia è "un problema" nella zona euro. "Non smetterò mai di dirlo".

"La lezione non richiesta che ci è stata data oggi deriva da un'istituzione che in passato non ha saputo fare il suo lavoro, ma è un atteggiamento che durerà poco perché verrà modificato dalle elezioni europee", dice Borghi.

"Dall'alto della loro Commissione Ue addirittura si permettono di dire che in Italia ci sono tanti piccoli Mussolini". Moscovici non ha nascoto la preoccupazione per la progressione dei populisti in Europa a meno di un anno dalle elezioni europee del 2019, "la storia, come diceva Raymond Aron, è tragica, bisogna evitare che sprofondi nelle sue ore più buie", ha continuato, ribadendo però che, almeno nelle prossime europee, i populisti non conquisteranno la schiacciante maggioranza dell'Assemblea Ue, ma otterranno comunque una "forte progressione".

Comments