Allegri: Costa? Non deve succedere

Adjust Comment Print

Ieri Massimiliano Allegri ha candidamente ammesso che il francese bionico non sta dentro alle normali rotazioni post sosta e pre Champions: "Chi ha giocato due partite in Nazionale di seguito difficilmente giocherà, eccezion fatta per uno: Matuidi". Tutto questo inoltre senza dimenticare di trovare spazio agli altri componenti del reparto offensivo juventino, Douglas Costa in primis, e senza perdere il giusto equilibrio, elemento fondamentale per riuscire ad essere competitivi nelle competizioni "lunghe" come il campionato. Non bisogna cadere nelle provocazioni.

"Il Sassuolo è una buona squadra - continua Allegri analizzando la partita - nel primo tempo ci ha bloccato, ma nel secondo tempo ha perso un po' le distanze e abbiamo portato la gara dalla nostra parte". "Sapevo che il gol sarebbe arrivato". "I terzini sono stati bravi a dare ampiezza". Avevo detto che giocava. "Dybala le aveva giocate entrambe?". Devi spiegare che non tutti possono?

Migranti, litigio tra Salvini e il ministro del Lussemburgo Jean Asselborn
Poi però è iniziato lo scontro verbale vero e proprio. "Io non l'ho interrotta, mi lasci finire", scandisce Salvini. I ministri dell'Interno Ue sono riuniti a Vienna per discutere della questione migranti .

Poi il tecnico bianconero ha parlato della partita di Cristiano e della resa del tridente con Mandzukic e Dybala: "Nelle prime tre partite era andato spesso vicino al gol, anche oggi poteva farne di più, non è mai stato un problema". Poi abbiamo tante partite perché ora inizia la stagione. Ancora Cancelo, Bentancur, Douglas Costa. "A cinque minuti dalla fine bisogna tenere palla, fare cose semplici in modo che chi difende non si innervosisca". "Questi episodi ci mettono in difficoltà".

Comments