Douglas Costa: "Scuse a Di Francesco? Non sapete cosa mi ha detto"

Adjust Comment Print

In quel caso l'arbitro ha visto tutto e ha ammonito Douglas Costa, anche se avrebbe potuto espellerlo già in quella circostanza. Douglas Costa ha macchiato la vittoria della Juventus sul Sassuolo con una gomitata e uno sputo in pieno volto ai danni di Di Francesco.

Per il calciatore bianconero si prospetta però una lunga squalifica, infatti il procuratore della Federcalcio Giuseppe Pecoraro, apprende l'Ansa, ha inviato al giudice sportivo la segnalazione delle scorrettezze di Douglas Costa nei confronti di Di Francesco, "a partire dalla gomitata, per valutare il comportamento del giocatore juventino nel suo complesso con la prova tv".

Italia Belgio (3-0): highlights, la soddisfazione di Mazzone (Mondiali volley 2018)
Delude l'attacco del Belgio , così i migliori realizzatori sono Van den Dries e Deroo, entrambi con sette punti. Zaytsev (20 punti), 10 gli ace complessivi degli azzurri a fronte di appena 8 errori al servizio, 4 muri a 0.

Gli indizi sulle vere motivazioni dello sputo arrivano però dai social, in seguito al post di scuse pubblicato dallo stesso Douglas Costa sul suo profilo, dove il brasiliano afferma di non riconoscersi in quello che è ritenuto un "atteggiamento isolato". Douglas costa adesso rischia almeno tre giornate di stop e dovrebbe quindi saltare Frosinone, Bologna e Napoli. Mi scuso anche con i miei compagni di squadra, che sono sempre con me nei momenti belli e cattivi. Ero brutto, ne sono consapevole e mi scuso con tutti per questo. "Voglio chiarire che questo episodio non rispecchia quello che ho sempre dimostrato nella mia carriera".

Invece, il colpo di scena è arrivato proprio nei minuti finali di Juventus-Sassuolo quando il nostro, evidentemente provocato da parole pronunciate da Federico Di Francesco, di cui come sembra non verremo mai a conoscenza, ha reagito in tutti i modi esistenti in natura alla voce "reazione" per ottenere quel cartellino rosso poi arrivato grazie al Var. E' stato in quel preciso momento che, inconsapevolmente, Douglas ha scritto una pagina importante di storia del nostro calcio contemporaneo. "Ma va bene. Chiedo scusa a chiunque devo chiederlo perché ho sbagliato!".

Comments