Secondo una ricerca, la dieta antinfiammatoria può allungare la vita

Adjust Comment Print

A promuoverla una ricerca scientifica pubblicata sul Journal of Internal Medicine e realizzata dall'Università di scienze della vita di Varsavia, in collaborazione con il Karolinska Institutet, il Fred Hutchinson Cancer Research Center di Seattle e l'Università di Uppsala.

Dieta anti-infiammatoria cosa si mangia? E ancora: formaggio fresco e magro, condire con olio d'oliva (extra vergine) ma anche olio di colza. E' un elisir di lunga vita. È stato visto che chi sfruttava maggiormente le proprietà della dieta antinfiammatoria aveva un rischio inferiore del 18% di morire per tutte le cause prese in considerazione. A colazione cereali integrali, noci e cioccolato fondente.

Niger, il sequestro del missionario Pierluigi Maccalli
La notizia del rapimento di padre Maccalli in Niger aveva fatto temere che i rapitori avessero potuto porre fine alla sua vita. Armanino - a causa di questa presenza di terroristi provenienti da Mali e Burkina Faso ".

Il dottor Joseph Takahashi dichiara infatti che: "Tradotto nel comportamento umano, questi studi suggeriscono che la dieta sarà efficace solo se le calorie vengono consumate durante il giorno, quando siamo svegli e attivi". La dieta anti-infiammatoria, che riduce il rischio di infarto e cancro. Questo regime alimentare prevede la possibilità di consumare cibi con una grande quantità di sostanze nutritive con effetti antiossidanti piuttosto che prodotti raffinati e zuccherati. Tè, caffè, cioccolata non zuccherata, succhi di frutta da spremuta, vino rosso e poca birra. E' stata condotta su 68.273 uomini e donne svedesi con età compresa tra i 45 e gli 83 anni.

Da ridurre o da evitare sono alcuni cibi che aumentano l'infiammazione nell'organismo, come la carne rossa, i grassi che si trovano negli alimenti fritti, l'olio di semi di soia, i dessert, i gelati, l'alcol in eccesso, le bevande gassate e zuccherate. Tra tutte queste persone. Inoltre si registrava un rischio inferiore del 20% di morte per malattie a carico del sistema cardiovascolare e del 13% di morire per tumori. I fumatori che hanno seguito la dieta hanno avuto benefici incredibili e maggiori rispetto ai fumatori che invece non l'hanno seguita.

Comments